martedì 28 agosto 2012

Paccheri e canocchie



Ingredienti per quattro persone:
paccheri in base alla vostra coscienza
un paio di canocchie a testa
un paio di pomodori
qualche foglia di basilico
aglio
stanlio e olio

Ho esaurito le ferie. Sono tornata in ufficio. Agosto è agli sgoccioli. E quindi per me l'estate è finita.
E se vale la regola della settimana, ovvero che dopo aver scollinato il mercoledì ormai è quasi il weekend, in pratica siamo già a Natale.
Oh cazzo. Mi tocca tirar fuori il piumone.
Certo che le mezze stagioni non esiston proprio più...
E nonostante la scuola sia ormai lontana, mentalmente per me con settembre è come se iniziasse anche un nuovo anno e con lui una serie di nuovi propositi.
E non perchè io sia tornata ricaricata dalle vacanze, anzi. Io sono una di quelle che soffre della cosiddetta sindrome da rientro che, come avrete letto su tutti i giornali, è una malattia provata e i cui sintomi sono: nervosismo, affaticamento, svogliatezza e agitazione.
Graziealcazzo. In pratica è come dire che se il lunedì mattina fai fatica a svegliarti e non hai voglia di andare in ufficio allora sei malato e soffri della sindrome di staminchia.
No perchè non so voi, ma io se potessi starei sempre in vacanza.
E' solo che non sono un ragazzo fortunato e se devo dirla tutta qui non è il paradiso. Ciaomammaguardacomemidiverto! Ee aaaaaaa. 

Tornando ai buoni propositi, come ogni Agosto e anche un po' ogni Dicembre, non avendo una cippa da fare in vacanza, ho pensato ad una serie di cose da fare nel nuovo anno, sempre che i Maya ovviamente non abbiano ragione e anche se consapevolmente so già benissimo ne farò la metà.
Noi dai, faccio la seria. Diciamo un terzo.
Muahahahahhaah ok dai facciamo che forse uno su mille ce la fa. 
Insomma in pratica ho imparato a sovrastimare volutamente il numero delle cose da fare in modo che poi, tolte le defezioni e dispersioni, ne rimanga una quantità accettabilmente realizzabile.
Cose del tipo: mettermi a dieta e perdere almeno 10 kg, riniziare a frequentare la palestra alla quale mi sono iscritta l'anno scorso che mentalmente già per il solo fatto di pagare le rate mi fa sentire come se avessi il culo più sodo, iscrivermi ad un corso di ballo, frequentare altri corsi stimolanti, coltivare il blog, imparare a cucinare e fotografare meglio, fare qualche viaggio, riuscire a fare la mantenuta e anche vincere al superenalotto.
Va bene dai avete ragione forse ho esagerato un pochino. 
Facciamo 8 Kg.

Pertanto, in linea con i nuovi obiettivi 2012-2013 anche le mie ricette d'ora in poi saranno orientate verso piatti più light, come ad esempio questi innocenti paccheri con solo un po' di pesce e qualche pomodorino.
Tanto poi lo sapete che tra due giorni vi propinerò una sacher a 15 piani, vero?!
Introducendovi alle canocchie, ne approfitto per un nuovo approfondimento sul pesce, che mi sa non vi facevo da un po'.
Le canocchie o pannocchie o cicale di mare, sono un crostaceo che fino a qualche mese fa era a me sconosciuto. O meglio, sempre visto sui banchi delle pescherie (o era lui che vedeva me?) con quegli occhiettini lì un po' da cartone animato, mi ha sempre fatto troppa tenerezza per comprarlo e mangiarlo e così l'ho sempre risparmiato.
Fino a quando poi non ho scoperto che quelli che pensavo fossero occhi in realtà erano la coda. Me tapina.
Il furbacchione ha degli occhi finti carinissimi sulla coda che servono ad imbrogliare i predatori, mentre in realtà i suoi occhi veri sono dalla parte che sembra una coda ma che invece è una testa. Chiaro?
Cioè alla fin fine ha letteralmente una faccia da culo.
Quindi, dopo aver scoperto ciò, non mi sono più fatta fregare e l'ho comprato, scoprendo in lui un pesce gustosissimo e molto più saporito dei suoi lontani cugini di terzo grado, gli scampi, che tra l'altro costano più dell'oro. Motivo per il quale esiste l'espressione "che Dio ce ne scampi".
Per questa ricetta, se volete pulire le canocchie auguri. In rete trovate un sacco di video esplicativi. In sintesi dovete usare delle forbici, tagliare di piatto tutte quelle specie di linguette che ha sulla pancia e che pungono da morire, per dire eh, poi tagliare i bordi laterali e quindi aprirle per tirare fuori i 5 milligrammi di polpa che hanno. 
Se invece volete gustarle nel modo più veloce possibile e non avete voglia di farvi tante menate, prendete una forbice e squartatele per il lungo partendo dal mezzo degli occhi finti fino ad arrivare a quasi alla testa, senza dividerle totalmente.
Giratele magari dalla parte della pancia così non vi fisseranno mentre lo fate.
Buttatele poi per qualche minuto in padella con il soffritto d'aglio e olio e i pomodorini tagliati a tocchetti e conditeci la pasta che avrete l'accortezza di scolare 5 minuti prima del tempo per poi finirla di cuocere in padella col resto, aggiungendoci un mestolino d'acqua di cottura.
Se avete senso potete levare i cadaverini prima di servirla che è uguale, dato che magicamente e inspiegabilmente la polpa delle canocchie si scioglie nel sugo e ne rimane solo la corazza bella pulita. 
Ottimo lo stesso piatto con l'aggiunta di un po' di pesto.



85 commenti:

  1. Muahahahaahh! Betornata! Mi eri mancata! :D
    Pasta veramente buona!
    Ah...anche io penso di essere sempre stata malata di quella sindrome di staminchia :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah ma dici troveranno mai una cura???? :DD

      Elimina
    2. Regalando qualche milione di euro per permettere di stare sempre in vacanza? Che dici? :D

      Elimina
    3. eeeeee bella idea!!!!
      dai proviamo a lanciare una raccolta firme! secondo me 50.000 per fare una proposta di legge le troviamo!! :DDD

      Elimina
  2. Io ti ADORO :D Perché sei mancata così tantooooo aaaah!? :D ;) Vabbè dai, con questo post ti sei fatta perdonare, sto ancora ridendo :D La sindrome ce l'ho anche io e non perché stia finendo l'estate (che non amo molto causa caldo afoso che mi fa stare male) ma perché ci sono una serie di cose che devo fare e non vorrei fare. Come si fa? Mi sa che si fa, e basta :( Anche per me settembre è il mese dei buoni propositi, da sempre. Stavolta ce la faremo, li portiamo tutti a termine, no? ;) Questi paccheri sono divini, buonissimi, brava! E la foto troppo forte :D Bacioni e buona giornata! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :DDD oh anche voi mi mancavate!! e pian piano finalmente sto riuscendo a mettermi in riga coi vostri blog :)
      eh cara mia..mi sa che hai ragione..si fa e basta! senza pensarci troppo...e YES! WE CAN!!!! :)))
      un abbraccio e buona giornata anche a te :)

      Elimina
  3. Ciao e bentornata! Grazie per questo post, sto ancora sorridendo! Che dire del tuo piatto? Adoro le canocchie, ma non avevo mai pensato che avessero proprio una faccia da ...!

    P.s. : Se ti va puoi passare nel mio blog e siccome sto partecipando ad una sfida contro un'altra blogger potresti esprimere la tua opinione sui due piatti proposti con un voto ad una delle due.

    Grazie e un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie! :) ehehe seeembrano carine...ma in realtà...!!!

      Ps certo, faccio un salto di sicuro ;)

      Elimina
  4. Bentornata Vale! Che ridere questo post. Ieri sono rientrata al lavoro anche io e alle 9.30 mi sentivo già come se avessi faticato per otto ore. Dici che soffro pure io della sindrome? Dici che è per questo che sono di cattivo umore, scortese qubi, intollerante abbastanza? Se trovi la formula per una vita da vacanza, fammi un fischio, intanto cerco delle canocchie da squartare, hai visto mai che mi sento meglio!! :-) Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Clara! Grazie e bentornata anche a te allora!
      E non dirmelo...ieri mi sembrava di non esser nemmeno andata via...
      Comunque...mhhhhh si direi che i sintomi ci sono tutti! Ti prescrivo altre 2 settimane di ferie per la guarigione :))

      Elimina
  5. Hi hi hi! :D
    Ho praticamente scritto le stesse cose tue nel mio post di ieri. Anno nuovo e buoni propositi da settembre! ;)
    Bentornataaaaaaa!!

    Ma adesso mi spieghi perché i paccheri che ho cucinato ieri sera non sono rimasti intatti come i tuoi? O_O

    Un bacione,
    Valentina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :D eh mi sa che allora è proprio la deformazione che ci ha lasciato la scuola :D

      non saprei, sarà che uso quelli che cuociono in 20 minuti e li mangio al dentissimo? forse un po' troppo :)
      baci anche a te :)

      Elimina
  6. L'ultima foto mi ha fatto morire :)

    A parte che io le chiamo panocchie :) ho fatto parecchie ricette sul blog con queste :) buonissime!

    Marco di Una cucina per Chiama

    RispondiElimina
    Risposte
    1. siam troppo carine noi due che ci teniamo per mano vero? :))

      Elimina
  7. ok, un'unica cosa: mi sei mancata da morire. bacino, sere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :) mancavate tanto anche a me voi :)))
      bacio e un abbraccione
      Vale

      Elimina
  8. Gli occhietti finti delle panocchie mi sono sempre stati un sacco simpatici ma alla “faccia da culo” non ci sarei mai arrivata! Sei tremenda :))
    Ma tremende lo sono anche loro! Mi ci sono sempre bucata tutte le dita con gli spuntoni sulla coda e sulla pancia, quando non la bocca! La vendetta della panocchia!
    Ma i tuoi paccheri varrebbero bene una pizzicata, anche più di una :D!
    Un bacione, buona giornata

    P.S. a far propositi ci ho semi-rinunciato, la contraddizione fatta persona!
    P.P.S. non dirmi che siamo già a Natale, altro che sindrome da rientro sennò! Mi sotterro direttamente!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eheh caspita fanno davvero male! ora capisco perchè suggerivano di usare i guanti... :)

      ps io non riesco a farne a meno, la mia mente è autonoma :)
      pps nononoono non dire cosi! facciamo che siamo quasi ad halloween?? :))

      Elimina
  9. Altra malata di rientro (sia post vacanze sia post weekend) a rapporto!
    In questo periodo io vado avanti a insalate ^^'

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehhh siamo proprio in tantissime allora! :)))

      Elimina
  10. Certo che ti sei fatta desiderare!! Ma quanto mi sei mancata? Adesso basta vacanze e rimettiti all'opera e magari, dopo cotanto pesce, proprio con una torta da 15 piani:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma ciao carissima che piacere!! ehehe prometto che per un po' me ne starò qui buona buona e sfornerò solo ricette e post :)))

      Elimina
  11. Ma bentornata!!!!ma quanto sei mancata??e nemmeno ti sei ricaricata???(ok, la smetto con le rime...)
    Tu vorresti che le vacanze non finissero mai e hai pure la sindrome del lunedi?ma dai...e chi no??Io sto in "ferie" da un mese e mezzo e mi vengono quasi i lucciconi agli occhi a pensare che lunedi riinizio...e tutto daccapo!
    cambio pure mestiere!!!Quindi con questa novità e un cucciolo di jack russel, Penny, che scondinzola da un giorno a casa mia mi tengo solo questi come nuovi propositi, e non solo perchè mi sembrano più che sufficienti per l'anno prossimo e quello dopo ancora, ma perchè se è vero che finisce il mondo il 21 dicembre (e io compio in quel giorno 30 anni!) sclero.Ma brutto brutto brutto eh!!
    ps. Mi sei mancata!
    Ps2. hai fatto un ritorno in grande stile!
    ps.3 a volte i pesci è meglio guardarli dal culo che dalla faccia (e non solo loro!) :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah sei troppo poetica :DD
      ma dai rinizi??? e che andrai a fare?? dai dai diccelo!!
      caspita ma allora ti tocca proprio un in bocca al lupo enorme, un in culo alla balena e un...com'era? in groppa al porcospino??! :)) oltre ad un abbraccione gigantesco :)

      Elimina
    2. Con la balena e il lupo ce la posso fare...col porcospino sono un pò titubante :D
      Ti dirò Honey, non temere :*

      Elimina
  12. Buono. Bello. Bello. Buono.
    Qui sul tuo blog mi sono quasi persa.
    La cosa che mi ha colpito subito?
    Geèle di fragole e cioccolato e il sushi matcha, e le ricette sono già segnate sul foglietto.
    Sono nuova qui, e credo proprio che mi troverò bene. Un bacio.

    Ps: se vuoi passa da me... http://ersiwithme.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma benvenuta cara Ersilia!
      passo subito a trovarti :)

      Elimina
  13. pensavo che avere gli occhi sulle chiappe è un gran vantaggio, di questi tempi. alla peggio finisci in padella con stanlio e olio. ci son cose peggiori.
    (strepitoso il tuo post di rientro, ciauz)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :DD beh in effetti in ogni caso quattro occhi son sempre meglio di due ;)

      Elimina
  14. AHAHAHAHAHA

    grandissimo post, son qui che rido da sola!! ahahahahahh



    ps: non ho nessun animale..ma da cosa deducevi tale info?!!??! mumble mumble...
    pps: ti ho risposto anche sul mio blog, ma meglio abbondare!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :DD pensa che a volte rido anche io da sola mentre scrivo...sono un caso senza speranza.

      per gli animali mi riferivo al punto dove hai scritto che hai fatto praticamente il viaggio con Noè!! a meno che Noè non sia il tuo compagno??!!! Dimmi che non ho fatto una gaffe!! :))

      Elimina
  15. HAAHAH VALE!! Ma tu guarda che sfilza di buoni propositi e devo dire che mi piace molto di più il 1° settembre come inizio anno che il 1 gennaio!! Magari propongo di spostare il Natale al 13 di aprile e mi becco una bella scomunica!
    Allora tre cose: uno) ho letto il tuo post urbi e torbis declamandolo sul balcone cosicchè tutti i miei vicini potessero andare a ridere con una bella risata sulla bocca; due) ho il segreto per non soffrire del rientro dalle ferie: basta non andarci! Che idee vero?; tre) in tua assenza ho scovato un blog che merita la tua attenzione: http://ciboforme.blogspot.it (PS: quando ci passi, dille che ti mando io, sono diventata una sua discepola perchè mi ha conquistato dopo due post, secondo me voi due insieme sfondereste!!). Sei bravissima, simpaticissima, bellissima, divertentissima, cuochissima... quando vi vediamo per il non-caffè?
    bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oh ma a me il natale ad aprile andrebbe pure bene solo che poi il casino è riallocare la pasqua!
      ahahaha il segreto di non andare in ferie non è male! potrei tenerne conto per i prossimi anni, solo che non dovrei proprio smettere di lavorare perchè per me è già vacanza solo il non andare in ufficio!
      e hai trovato un altra pazza??? corro!!!!!!!! so che sei bravissima come talent scout quindi a priori posso già dire di essere una discepola pure io!!

      ps per il non-caffè quando vuoi! preferisci una sera o sabato mattina? o sabato pomeriggio? o domenica? :)
      bacioni

      Elimina
    2. Ciao sono la pazza (?).
      Non sono avvezza a tutto questo scambio di messaggi/commenti, non mi raccapezzo più...Ma una cosa mi è chiara, Roberta ha ragione, tu sei dissacrante (mille volte più di me, tiè) e divertentissima. E io con voi ho fatto proprio una bella scoperta!
      Per il caffè, al quale mi autoinvito, non sono un gran che comoda ma se mi date qualche settimana O_o di preavviso cerco un volo cheap. Invasata.
      Oggi ha ricominciato a piovere e fa freddo, mi siedo con la copertina della nonna sulle gambe e vi leggo come un buon libro. Il polipo può aspettare, chissà che leggendo impari a trasformarlo in principe. Ciao squinzie, ci sentiamo prestissimo. Invasata.

      Elimina
    3. oh ma cosa vedono le mie fosche pupille?! ma benvenuta!
      ti abituerai a questi scambi, tranquilla.
      ma hai ragione, il successo da alla testa.
      ..e per il caffè ci si organizza, chi non passa da Milano prima o poi??!!?!? o da Londra??!
      mannaggia, sei un altro cervello in fuga...
      ciao squinzia, è stato un piacere
      ;-)

      Elimina
    4. ...e se ci trovassimo a metà strada? :-) Chessò...Moulins? (e ora tutti a cercare sulla cartina geografica dove capperi si trova Moulins...)

      Elimina
    5. ...sono giust'appunto andata direttamente su maps :DD
      e in effetti è esattamente a metà strada! ok, ci sto!!!!! :))

      Elimina
  16. Ssl " che Dio ce ne scampi" ...ero piegata in due dalle risate!
    Adoro la tua penna e anche le tue ricette!

    ciao loredana

    RispondiElimina
  17. Mamma mia ma come si fa a stare senza di te? E una droga. ahahah
    Allora i tuoi propositi credo siano molto simili ai miei ma di solito me li propino ogni sera per il giorno dopo (non tutti) finendo poi col dimenticare e ricominciar eil giorno seguente. Non male come tecnica no? :)
    Per la storia delle cicale, be', stavolta ti sei superata. Racconto superbo e foto ancor di più. Lasciatelo dire, sei fantastica.
    Con questo ho chiuso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahhhhh ma allora tu sei molto peggio di me!!!
      anche se la tecnica di azzerarli ogni giorno devo dire che non è male per niente :D
      ciao carissima, vengo da te per aggiornarmi sul tuo fantastico viaggio :)

      Elimina
  18. ...dai che invece ti sei caricata, e anche a pallettoni, vedo!
    poi mi spieghi come e dove dovresti migliorare in cucina e nella fotografia e, stando alla fotografia che ho visto (quella dove avevi la parrucca con i capelli lunghi ;))) , dov'è che dovresti perdere 'sti 10 kg!!!
    insomma, per te tornare sarà stata anche una gran palla, ma mi ci volevi!
    mi sto tuned per la sacher a 15 piani e intanto sospiro sui paccheri... e sulla sorte delle canocchie finite sotto le tue mani!

    :***
    roberta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. robi va che ti ho già perdonato per l'MTC, puoi smetterla di adularmi!!! :))))
      un abbraccione forte forte carissima :)

      Elimina
  19. AHAHAHAHAHAH!!
    Sei fortissima!
    Mi raccomando mai più farsi prendere dalla pena per le canocchie, false illusioniste!
    Ne hai tirato fulri una pasta splendida.
    E chissà che di questo passo i kg anzichè 10...
    Diventeranno 12!
    ( Almeno per me intendo, 'paccheri in base alla vostra coscienza' non fa per me!)
    A presto!

    RispondiElimina
  20. bentornata ! che bello leggerti, e che spasso... mi sembrava di leggere la mia autobiografia... rientro in ufficio costellato - tra una imprecazione e l'altra - di buoni propositi di natura sportivo-ponderale, durati meno di una farfalla. Domani sera superpizza con lievito madre... evvai ! Ps la definizione faccia di chiulo per il povero crostaceo è geniale :-) baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahah
      beh ma dai la pizza in fondo in fondo è solo un po' di pasta col pomodoro, non può far ingrassare no??!

      ps chiulo mi piace, adotterò il termine :-)
      baci

      Elimina
    2. Colta , raffinatissima citazione da" quattro matrimoni e un funerale"...

      Elimina
  21. :-DDDDD
    la cicala "faccia da culo" questa mi mancava. Devo dirti che non mi è molto simpatica.
    Credo che tutto dipenda da quella storia che lei cantava mentre la formica lavorava.

    Ma ora mi hai messo un dubbio. Se la cicala ha gli occhi sulla coda.... dove ha la bocca?
    :-DDD
    Bentornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahhah in effetti forse è meglio no approfondire :DDD
      grazie carissima :)

      Elimina
  22. Uè Vale!!!!! Avvisami prima, Ema sta facendo la nanna e devo trattenermi...sono dovuta uscire per ridere!!! Che spanciata!!! Quando me li cucini?!?!?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ehehe quando vuoi! così li facciamo assaggiare pure all'Ema!! :))

      Elimina
  23. Vedete cosa succede ad andare in vacanza!!! Io che sono rimasta a casa non ho avuto problemi...nessuna crisi isterica da rientro. Solo una cosa mi è mancata, la tua simpatia.
    Bentornata. Bellissimo post da rientro.
    Luisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :D in effetti penso che per gli anni prossimi potrei adottare anche io questo metodo dato che, oltre al trauma da rientro, per cercare di risparmiare faccio sempre vacanze fai-da-me che alla fine più che riposarmi mi sfiancano.... :-)
      benritrovata cara Luisa
      un abbraccio

      Elimina
  24. ciao Vale, ti ho appena scoperta e mi piace un sacco il tuo blog, fai delle foto stupende
    ti metto subito nella mia lista
    sabina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma grazie e benvenuta Sabina!!!! :) passo subito a trovarti!

      Elimina
  25. Omammasantissima....sono stesa!!...e mio marito, che ormai dovrebbe esserci abituato alle mie convulsioni sul divano col portatile che rischia grosso, mi guarda con un'espressione tra l'incredulo e il preoccupato...sei una forza ragazza, ti adoro! Le cicale di mare la mia mamma le mette nella sua afrodisiaca...anzi no...orgasmica zuppa di pesce e non si e' mai preoccupata di aprirle: ognun per se e Dio...ce ne scampi!! ahahahahahah Splendide foto, complimenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :DDD grazie Roberta! ma ce l'abbiamo la ricetta della zuppa della tua mamma??? perchè mi sa che questa è da provare di sicuro!!!
      ..e in effetti potrei iniziare pure io a lasciarle intere..tutto tempo risparmiato :))
      un abbraccio

      Elimina
    2. ...e qui casca l'asino!! No, non ce l'abbiamo la ricetta della zuppa di pesce della mia mamma...il solito, becero, patetico timore reverenziale che mi trattiene dal confrontarmi con la perfezione assoluta. La prossima volta che vengo in Italia, se la mia mamma se la sente, la faccio insieme a lei...

      Elimina
  26. Ma il tuo blog è bellissimo! Ti seguo assolutamente :D
    Complimenti!

    A.

    RispondiElimina
  27. che delizia questo piatto!!! mette davvero l'acquolina in bocca! simpatica anche la spegazione degli ochhi delle canocchie!
    molto bello il tuo blog, oltre ad essere una brava cuoca sei anche una brava fotografa e scrittrice!
    ho appena scoprto il tuo blog casualmente, ora vado a sbirciarmi altre ricette e nel frattempo mi aggiungo ai lettori fissi! :)
    passa anche da me se ti va ;)

    a presto,
    Michela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eheh grazie Michela e benvenuta!
      passo subito a trovarti :)))

      Elimina
  28. ahaha in effetti è bene capire bene la differenza tra gli occhi :D
    bellissimo piatto!

    RispondiElimina
  29. Aiuto!!!! Ma tu le 'scanocchi' da vive???? Che coraggio!!! Io non le compro quasi mai perché te le danno sempre vive e mi fa così brutto metterle in padella che ancora si muovono. I tuoi propositi sono anche i miei...ma che c'hanno separato alla nascita?????
    Buona la ricetta, bellissime le foto.
    baci
    Sabina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vive??? nonononono come vive??? qui da me si trovano solo e rigorosamente già morte!!
      altrimenti non le comprerei manco io!!
      anche perchè farei la fine di Julie in Julie & Julia con l'aragosta..:))
      baci Sabina

      Elimina
    2. Per questo non le compro mai. Da noi le vendono vive, che ancora si muovono. Non ce la posso fare. Con tutto che quest'estate volevo pubblicare una zuppetta fredda di canocchie.....predico bene e razzolo mare.
      Baci a te :)))

      Elimina
  30. mammamia Vale! Io ci rinuncio proprio perché si squagliano nel sugo e invece mi piacciono le cose polpose, tipo gamberoni.. ma quel piatto della foto (occhietti a parte ;)) a trovarlo un giorno a pranzo mi farebbe felice, è squisito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ehehe spariranno pure però che sapore danno??!? i gamberi non li battono vero, ma ti confesso che tendo ad evitarli per un discorso di allevamento a medicinali e bla bla bla
      per cui ho dovuto trovare qualche alternativa :))
      baci

      Elimina
  31. Valentina carissima, mi sono arrotolato a leggendo il tuo post ed il tuo rapporto conflittuale con i crostacei. A me non hanno mai fatto nessuna tenerezza, solo tanta gola. ovvero espressione da Lupo Alberto che insegue la gallina Marta. Il pensiero che mi passa nella testa quando li vedo sul banco pesce è lo stesso di Homer Simpson con le sue Ciambelle. Nessuna pietà! E ti confido che la forbice a casa mia è la protagonista quando si parla di canocchie, che preferisco agli scampi e alle code di mazzancolle! Stupenda ricetta quindi....sui propositi, come per la sottoscritta che 1000 ne pensa e nessun e ne fa, credo che sarà dura. Continua per la tua strada che vai alla grande. Ti abbraccio. Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :DD era tanto che non pensavo a Lupo Alberto! Grazie!! :))
      eheh hai ragione, sono io che a volte sono troppo buona! nessuna pietà coi crostacei!! me ne ricorderò :))
      grazie ed un abbraccio anche a te cara Pat

      Elimina
  32. Non vorrei metterti pressione, ma inizierei ad avere qualche problema nell'entrare nella tua pagina e trovare continuamente la pannocchia volante...
    Abbi pietà di me..
    ahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :DD hai ragione cara Elvi, sto proprio battendo la fiacca! Mi do da fare, promesso!! :))

      Elimina
  33. Eh eh! Vista così sembra quasi un esserino adorabile quella canocchia! ;p
    Mi piacciono un sacco i tuoi post, passerò di sicuro a rileggerti!.. E forse nel frattempo avrò preso il coraggio per affrontare il mostro a 4 occhi :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. seeeembra!!! :))
      ma benvenuta Commis! e tranquilla, se ce l'ho fatta che io che ho paura anche delle formiche ce la posson fare tutti :)))
      a presto allora!

      Elimina
  34. mi hai fatto morire dla ridere ce li hai fatti anche vedere gli "occhi" sono un pesce gustosissimo danno un ottimo sapore alla pasta e come dici tu sono meglio dei scampi che spesso non sanno di niente

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :D grazie Gunther! vero?? in effetti mi chiedo come ho fatto a far senza per gli scorsi 29 anni :)))

      Elimina
  35. Oddio che orrore! Come si possono mangiare degli esseri viventi?
    :'(

    Luana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. nono le mie non erano viventi! erano mortissime, davvero :)

      Elimina
  36. ma tu sei troppo fuori.. in senso buono èhhh.. ma fai sempre ridere!!! io le canocchie le faccio anche gratinate sono buonissime, hai ragione sono molto gustose e il sugo viene buonissimo!!! ps. anche io vivrei sempre in vacanza, però cucinerei anche tutto il giorno... ;-))))) un mega bacio ciaooooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eheh gratinate non le ho mai provate! ma mi sa che è un'ottima idea! ma cosa fai le sgusci prima? mo vengo a cercare sul tuo blog ;)

      Elimina
  37. Che carino questo blog e oltre alle ricette, che sembrano buonissime, sei davvero simpaticissima. Complimenti!

    RispondiElimina