lunedì 17 settembre 2012

Tenerina o...?!


Torta Tenerina

Ingredienti per una torta da 22/24 cm (a seconda di quanto la volete bassa o alta che poi è lo stesso):
200 gr di cioccolato fondente
100 gr burro
100 gr di zucchero
3 uova


La prima volta l'ho assaggiata sotto forma di tortino dal cuore morbido, che tempo fa andava un sacco di moda. 
Comodo e pratico. Lo prepari in monoporzioni, lo surgeli, quando vuoi lo ficchi in forno e lo cuoci per pochi minuti in modo da lasciare il cuore crudo. Morbido ma non cotto. Questo è il senso. 
Che non è mica che lo apri in due e cola per intervento divino.
Poi mi è passata davanti sotto forma di brownies. Un filo più asciutta, quadrata e con un po' di frutta secca.
Poi l'ho vista circolare in rete sotto il nome di Hermè. Che ci aggiunge un etto di burro e stringe lo stampo. 
Poi è transitata sotto il nome di Santin, che le ha solo cambiato il vezzeggiativo e l'ha chiamata Tenerella.
E infine l'ho assaggiata a casa di una Ferrarese ed ho scoperto finalmente chi era in realtà: la torta Tenerina.
Che ha proprio mille volti come il diavolo. Manca solo l'acqua santa.
Che volendo però qualche goccia ce la potete pure aggiungere.
E per provarvi che la Tenerina è davvero l'antenata di tutte le torte al cioccolato umidicce e poco cotte, ho provato a datare le singole ricette per risalire così alla più antica:
Tortino al cioccolato: Cameo cuor di Ciobar - 2005
Brownies: 1492
Hermè: 1961
Santin: 1966
Ferrara: primo insediamento fra il VII e l'VIII secolo
Tiè. A volte una data vale più di mille parole.

La mia versione, che avrei voluto chiamare Teneruccia (ma vi ho risparmiato la flessione), nasce da una lunga comparazione di ricette con più o meno burro, più o meno zucchero, più o meno farina, più o meno uova, più o meno latte, più o meno cotta, più o meno alta, più o meno stretta. 
Alla fine io ho scelto quella con meno tutto. Ovvero meno farina (anzi zero), meno uova, meno zucchero, meno burro (che oh, anche solo 100 grammi incidono sensibilmente sul mio didietro).
E il risultato è veramente veramente buono. Ancor più buono se lasciate riposare la torta per qualche ora al fresco e la spolverate di cacao amaro prima di servirla.
Il procedimento poi è davvero a prova di scemo. Solita massima resa per minimo sforzo.

Montate i tuorli con lo zucchero, fondete a bagnomaria il cioccolato insieme al burro, fatelo intiepidire ed aggiungetelo ai tuorli, montate gli albumi a neve ed aggiungeteli delicatamente al composto, versate l'impasto in una teglia rivestita con carta da forno e cuocete a 180° per 10/15 minuti. 

104 commenti:

  1. No ma... siamo sicuri che sia legale pubblicare questi post al lunedì, quando uno ha deciso di iniziare la dieta?
    Mannaggia che voglia di dolce e che voglia di cioccolato!! Dalla foto sembra perfetta :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sul pubblicarlo di lunedì non saprei...i dubbi ce li ho più che altro su quello che scrivo che a volte mi pare un po' a rischio querela... :D
      oh, se un bel giorno vedete il blog oscurato sapete il perché :))

      Elimina
  2. ecco Vale, come sostengo sempre io: una nonna in cucina batterebbe 10 chef stellati e noi qui a riempirci la pancia di sfere e arie congelate (ogni riferimento a fatti o persone non è per nulla casuale). Io ho fatto la versione Hermé: più alta, burrosa e con l'aggiunta di lamponi che ti assicuro hanno il loro perchè. Prima però ne ho fatta un'altra senza lamponi. Entrambe da svenimento.
    La tua 'LESS cake' la metto in lista per il periodo 'dieta'. Complimenti per lo sputtan...ehm, non si può dire, di tutta la pasticceria della alte sfere (ma non solo). Evviva i ferraresi (la mia mamma è di lì).
    Bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cazzarola lo sapevo di aver esagerato!!
      se mi arrestano sappiate che vi ho voluto bene.

      ps Robi, nel caso insieme alle arance mi porti anche un po' di sfere e arie congelate?? che quelle non le ho ancora assaggiate nè trovato il modo di sputtfjksjfakj :))))
      baci

      Elimina
  3. Meno zucchero, meno burro, niente farina…ci piace assssssssssai! Soprattutto perché vuol dire PIU’ CIOCCOLATO!!! E’ un colpo basso vedere questa goduria e non poter allungare la mano! Non so se la preferisco tiepida e scioglievole o fredda di frigo tipo mousse. Comunque la rigiri casci in piedi! Un bacione, buona settimana

    P.S. confesso che sono scema! La prima volta che l’ho fatta ho aggiunto il ciocco fuso alle uova ancora troppo caldo. Ho cotto tutto, non ti dico che scempio in quella ciotola...sigh!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ommioddio dici che c'è questo rischio col bagnomaria??! credevo non arrivasse a temperature così alte tanto da cuocere la uova! Ma in effetti non ho mai misurato col termometro..
      Forse a me è andata bene perchè di solito sciolgo il cioccolato come prima cosa quindi magari nel frattempo che monto le uova si intiepidisce..
      Ma sarà mica per questo motivo che quando ho provato a farla col cioccolato bianco mi è venuta una frittata??

      Ps in ogni caso aggiungo una postilla, grazie!

      Elimina
  4. che acquolina che mi hai messo! :) complimenti un post davvero delizioso e non solo "solo" un piacere per gli occhi ma anche molto informativo!
    Buon inizio settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Martina!! buona settimana anche a te :)

      Elimina
  5. Non voglio dire ma....lo dico, io sta' tenerina l'ho fatta un bel po' di anni fa. Non so da dove fosse saltata fuori questa buonissima ricetta fatto sta che ogni tanto replico. Certo devo dire che la tua fotografia è da premio(la semplicità paga sempre)come pure la tua presa per i "fondelli" che è superlativa.
    Che dolce inizio settimana!!
    Brava.
    Luisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedi?? lo sapevo io che era qualcosa di storico che si tramandava da tempi immemori!
      E in effetti lo capisco bene dato che oltre che buona è davvero veloce e non per niente è diventata il mio cavallo di battaglia per le cene dell'ultimo minuto :-)
      Grazie Luisa, sei come sempre gentilissima :-)
      Buona settimana
      Vale

      Elimina
  6. Bellissima la ua ricerca di questa torta, sai che non ho mai mangiato questa torta? e nemmeno il tortino cuore morbido(poco cotto)....quindi dato che nella tua c'è poco di tutto "rubo" la tua...in casa vanno tutti pazzi per il cioccolato quindi mi sembra l'ideale!!! Bellissima! buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giulia! Enno mannaggia questa la devi proprio provare!
      anzi, se ti vuoi sacrificare per la scienza puoi provare tuuuutte le versioni e poi ci fai sapere :)))
      buona giornata e a presto
      Vale

      Elimina
  7. un sogno...questa deve essere una delle prime torte che ho provato a fare rubando la ricetta da un vecchissimo quaderno della mia mamma!!! coccolosa al massimo e sempre perfetta :)
    un bacione cara!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ohhh allora anche tu hai una versione tramandata! bello bello bello :)
      eh sì hai ragione, è proprio guduriosissima :))
      a presto cara
      vale

      Elimina
  8. Devo assolutamente provarla!
    Carinissimo qui, il tuo blog, le fotografie, le ricette.
    Ti seguo più che volentieri.

    Tiziana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Tiziana e benvenuta!!!
      a presto allora!
      Vale

      Elimina
  9. io sto abbastanza vicino a Ferrara e la tenerina la conosco bene, è veramente buonissima!! sai che mi hai fatto tornare alla mente una torta che ho fatto tanti anni fa senza farina e che era troppo buona quindi capisco benissimo quanto la tua versione possa essere goduria!!! tantissimi bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vero che tu sei più o meno della zona! e com'era la tua versione?? dicci dicci che l'aggiungo ai miei studi! :)
      baci e buona giornata
      vale

      Elimina
    2. mi hai fatto venir voglia di rifarla... così poi l'aggiungi alla tua lista!!! un po di suspance.. ;-))) bacio

      Elimina
    3. ssiiiii!!! l'aspetto allora!!!! :))))
      baci

      Elimina
  10. La declinazione della torta tenerina :) Ma no che non hai esagerato, in fin dei conti ciò che dici è tutto vero, anch'io ho una versione tutta mia e nel ricettario è scritta sotto il titolo di "torta al cioccolato di Valentina" te lo giuro!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah lo sapevo che eri troppo avanti!! avevi già previsto l'avrei pubblicata prima o poi, vero??! :))

      Elimina
  11. Vale!!! Ma non sarà mica come quella che ho anche io (come Marina) sotto il nome di "Torta al cioccolato" ma con un briciolo di farina??? Oddio, ho fatto una pseudo Hermè senza nemmeno saperlo??? Ma lo sai domani quanto me la tiro in ufficio???? Al primo che passa glielo dico "Ma tu, l'hai già fatta l'Hermè?" e se questo mi dice "Si!" allora si che lo frego: "Ma lo sai che l'Hermè in realtà è la Tenerina"? Tiè, voglio vedere che mi dice!!! :) bacino carissima! alla prossima ricetta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sere è vero è praticamente identica!!
      ahahah certo, puoi tirartela tranquillamente, perchè tanto a noi Hermè ci fa un baffo!! (Pierre pardon, è una battuta, se mi leggi sappi che mi scuso e mi prostro)
      a presto cara
      baci

      Elimina
  12. ciao Vale, era un po' che non passavo da te, hai preparato delle ricette magnifiche, torta, paccheri tutto super e foto belle belle! :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Stefania! Gentilissima! Ma per le foto non scherziamo, diciamo al massimo carine! Quelle belle sono le tue!
      :) a presto e buona giornata
      vale

      Elimina
  13. Io la definirei la manna per il celiaco. Altro che teneruzza, tenerina o tenerona (che per di più mi ricorda quei così osceni di prosciutto cotto che tanto si pubblicizzano alla tele).
    Un abbraccio e teniamoci quel che é nostro :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahaha quando c'hai ragione c'hai ragione. non c'è nient'altro da dire :)))
      baci cara

      Elimina
    2. Per fortuna esisti tu che noti la psicopatica che intasa il mio povero blog con commenti fuori luogo! grazie grazie grazie.

      Elimina
    3. Elvi stavo morendo, te lo giuro :DDD

      Elimina
    4. ahaha ridi ridi pure alle mie spalle. Non pensare che una matta fuori di testa fissata con MASO e non so chi altro manda a quel paese tutti e fa commenti senza un briciolo di sanità mentale.
      Divertentissimo.
      Davvero.
      ahahahahaha

      Elimina
    5. peccato non abbia un blog pure lei....penso sarebbe divertentissimo seguirla.

      oh comunque meno male che usi un nome falso e sei in incognito...

      Elimina
    6. ahah veramente! Anche se ho azzardato nell'ultimo post con un mezzo profilo. Se mi becca in giro mi uccide. Altro che fare io la stalker...
      Pretendo una tua copertura, sia chiaro.

      Elimina
    7. No vabbe', ti prego di andare a leggere la tua risposta sul mio blog. Sono sicura che ne farai tesoro.

      Elimina
    8. ..mi sa che forse non è il caso di darle tanta corda -.-

      Elimina
    9. Temo proprio di no. Me l hai esaltata adesso.
      T innamorerai...

      Elimina
    10. va che se passa di qui me la paghi.

      Elimina
    11. scusa.
      non ho resistito.
      ora la smetto, giuro.

      Elimina
    12. ENOUGH! :)
      ahahha

      Altrimenti te la dirotto qui... E poi sono cavoli tuoi!

      Elimina
    13. ...non vorrei fare stalking incrociato... ma come si fa ad entrare nel blog di Elvira??? ci ho provato diverse volte ma nisba...

      chiusa la parentesi stalker ^_^

      roberta

      Elimina
    14. come non riesci? strano
      ma ti da qualche errore particolare?

      ps dai dillo che sei tu l'anonima che la perseguita! :D

      Elimina
    15. io no! dici che è l'altra?... quella dello sdoppiamento di personalità che ride sui tuoi post di cucina-csi???

      comunque io provo dal suo profilo o anche cercando direttamente www.asinochileggeancora.com ma mi dice che il dominio è riservato... scusa se ti metto in mezzo... io lo direi pure a lei... ma non riesco ad acchiapparla!!! :D

      Elimina
    16. :D può essere! dai che ci andiamo in due dallo psicoanalista, così ci facciamo fare lo sconto comitiva!

      E per l'Elvi è molto strano. Qualche volta è successo anche a me ma poi me lo apriva..
      E se provassi a fare una bella pulizia dei file temporanei e dei cookie (e non intendo i biscotti) e provassi a cambiare browser?

      Elimina
  14. Ode al cioccolato e tanto di cappello ai ferraresi!! Anche noi abbiamo la nostra "personale" versione della tenerina, ma a casa nostra si chiama torta morbida al cioccolato. La ricetta mi è stata "trasferita" da un maestro cioccolatiere durante un corso a tema e CERTAMENTE lui non può che averla appresa da qualche illustre ferrarese. ;-) Ma non vedo l'ora di provare questa senza farina (senza dirlo al maestro che se avrebbe a male).
    Ps: eventualmente le arance te le portiamo noi che qui in terra sicula ne abbiamo di ottime... :-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :D wow! spero non sia uno di quelli citati, che sennò inizio a scavarmi la fossa.
      tranquilla, io di certo non glielo dico che non ci metti la farina!!
      e grazie per le arance! ti tengo da conto per quelle rosse che mi piacciono tanto :DD

      Elimina
  15. slurp. ecco. ho detto tutto.
    p.s. dicono che vai in giro vestita a quadri e fiori, strisce e scacchi...ma è vero?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :D
      no, io sono quella che gira consapevolmente vestita di rosso violaceo e arancio perchè sai, le strisce con gli scacchi mi sembravano un po' eccessivi
      oh ma sai come lo faccio con stile???!
      :))))

      Elimina
  16. Ecco, adoro quando trovo per caso un blog che non avevo mai letto... E se poi per caso è entusiasmante/divertente ecco che vado in brodo di giuggiole!
    Questa torta la faccio anch'io, con una preparazione diversa però: Cioccolato a fondere con il burro a bagnomaria, poi aggiungo lo zucchero sempre a bagnomaria. Tolgo dal fuoco e metto un tuorlo alla volta. Alla fine aggiungo le chiare a neve. Che dire... proverò sicuramente anche questa versione...Che poi essendo senza farina è ok per i celiaci!! A presto! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. siiii benvenuta!!! e grazie!!
      beh dai direi che il procedimento è praticamente lo stesso, cambiando gli addendi il risultato non cambia. o almeno così si dice. forse. :)
      a presto allora!

      Elimina
  17. Aahahahahah Vale :D è vero, passa sotto gli occhi e il palato in diverse forme e nomi ma alla fine... gira che ti rigira.. :D Proverò sicuramente la tua versione, con meno tutto c'è anche meno senso di colpa, il che non guasta ;) Baciotti e complimenti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao carissima, dai dimmi che anche tu hai la tua versione! una pasticcera come te non può non averla! :)

      Elimina
  18. una visione così eè paradisisiaca io che farei solo torte al cioccolato!belle le foto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!! ehhh le torte al cioccolato alla fine son sempre quelle che vanno via come il pane e piacciono a tutti :)

      Elimina
  19. E mi fai venir voglia di mangiarla se scivi dei post così belli... Mi piace la tua versione, molto relistica (per i grammi di burro che i i piazzano sul sedere) e golosa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :D grazie Donatella! te ne manderei volentieri una fetta ma mi sa che fai prima a farla che a riceverla :))

      Elimina
  20. Credo sia La mia preferita.
    Interessante digressione storica, il corso di laurea in storiografia della cucina non c'è? ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eheh dovremmo informarci! sarebbe veramente interessante ;))

      Elimina
  21. mi sono letta anche i commenti e controcommenti delle "nostre"... perchè la disquisizione mi faceva troppo ridere! io che vi sentivo dire della tenerina di qua e di là, me ne sono stata muta perché non sapevo cosa fosse.. E sai che ti dico? Che pure nel mio quadernino "celòòòòòò!" ahahahh, è il flan dell'Antonio! C'ho la versione mono, che ho mangiato al ristorante di mio nipote. Ora che so che posso usare anche la teglia beh, ma vuoi mettere la comodità di mangiarla con le mani invece che col cucchiaio?!?!
    baci, a presto ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahaaahah lo sapevo che anche tu la conoscevi!! ohh il flan dell'Antonio! questo nome ancora ci mancava!!!!
      a presto carissima!
      baci

      Elimina
  22. :-D Sei troppo simpatica :-)))
    E la torta è da sbavo sicuro!!! Adoro le torte così, ad avercene ora una fetta sarei davvero mooooolto felice! :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma che piacere vederti su questi schermi!! e che onore!!! :)))
      grazie e a presto!!

      Elimina
  23. ehm, recapiteresti a mezzo posta una fetta di tenerina o teneruccia per la prossima colazione del tenerone metiu?
    (oggi sono senza vergogna: sarà che mia madre non apre il fortino della cucina da quasi quattro giorni e ormai mi nutro di insetti che ardiscono entrare nel mio monolocale)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. già ti immagino incastrato nel divano con il cartoccio di cavallette fritte..

      guarda io te la manderei pure, è solo che confido un po' poco nelle poste italiane.
      come minimo ti arriva tra 20 anni.

      Elimina
  24. Intanto di dico che la data di origine dei Brownies mi ha fatto scompisciare...a parte tutto il resto. Eppure sembri una personcina così a modo (ma dove?). E poi devo indagare perché da noi esiste tale "torta Pistocchi" che ho mangiato svariate volte ma in quantità tipo fettina di 3 millimetri perché di più non ce la fai tanta è la concentrazione di cioccolato. Ti sembra di avere in bocca la casa di Willie Wonka e nonostante la mia dichiarata golosità, la Pistocchi è una prova per persone davvero audaci. Adesso voglio studiarmi la ricetta per capire se c'è familiarità con la tua Tenerina, ma ho paura che la Pistocchi sia, in confronto, davvero 'gnorante. Vado a letto di buonumore. Un bacione, Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Seeeeembro! in realtà quando poi mi sciolgo viene fuori la mia anima da camionista.
      La conosco la Pistocchi!!! E' la fine del mondo ma per me rimane uno dei misteri di fatima.
      E sulla casa di Willie Wonka hai ragione :D
      Loro comunque non usano nè uova né burro né farina nè zucchero.
      C'è dentro solo cioccolato e crema di latte.
      Quindi sarà una "semplice" ganache?? Dai dai studiamola!
      Grazie e un bacione anche a te
      vale

      Elimina
  25. facile da preparare e stragolosa, ora sono anche tra i tuoi followers, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  26. Questa torta è famosissima ma io non l'ho ancora provata e adesso non saprei proprio quale versione scegliere!!!! Ce ne sono troppe!!!!
    Le tue foto invitano sempre all'assaggio!!! Me ne passi una fetta!!!!
    Un abbraccio!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. beh, prova la mia di versione!! :))) così poi mi fai sapere ;)
      a presto
      Vale

      Elimina
  27. Ho provato a fare la Pistocchi.....mi è venuta una robaaaaa....da buttare. Cosa avrò mai sbagliato?
    Ciao Luisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. spetta spetta spetta! hai la ricetta per la Pistocchi??! dimmela!!! :)))
      Panna e cioccolato?!
      Così su due piedi non saprei. ti si è raggrumato? l'hai sciolto a bagnomaria e bolliva l'acqua? la panna era troppo calda? hai mescolato troppo velocemente e si è separato il grasso?

      Elimina
    2. Scusa ma ho semplicemente preso "un granchio" ho confuso la Pistocchi con la Barozzi.
      Luisa

      Elimina
    3. cosa essere torta Barozzi?!
      mi documento.
      :)

      Elimina
    4. da wiki: "L’originalità della ricetta consiste in una sapiente proporzione di arachidi (l’ingrediente principale della torta), mandorle, cacao e caffè"
      o_O ma va??
      dovrei provarla, sono sicura mi piacerà.

      Elimina
    5. Provala, poi sarai tu a dirmi com'è. La mia era troppo dura.

      Elimina
    6. non ho la ricetta :(
      me la passeresti mica??

      Elimina
    7. Ti ho inviato la mail con la ricetta che ho io.

      Elimina
    8. ricevuta!!!! grazie mille Luisa!!!
      appena la provo ti saprò dire :))

      Elimina
  28. concordo pienamente: minimo sforzo ma risultato eccellente, di quelli che non si dimenticano per tutta la vita....mi chiedo perchè in questo momento non ne ho una fetta a portata di mano:(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mimi in confronto a quello che sforni tu questo è niente! e con la tua bravura se proprio avessi voglia di una fetta sono sicura che in 5 secondi saresti in grado di prepararla ;)

      Elimina
  29. Che cosa strana. Spesso si finisce per prendere una ricetta tradizionale, stortarla, rifalra, aggiungere, togliere.
    Questa mi pare assai intrigante. Per una che ama alla follia il cioccolato pare superba. Si può dire così?
    Buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vero? non so perchè ma a volte si sente il bisogno di perfezionare qualcosa che è già perfetto così com'è :)
      grazie e buona giornata anche a te
      vale

      Elimina
  30. Aspetta...mi stai dicendo che sono tutte le stesse torte??? O.O ma...ma... e io che conoscevo solo il tortino :O
    Ma tu ne sai sempre una più del diavolo, o di acqua santa, fa lo stesso :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :DD
      ecco ora invece ti tocca provarle tutte ;))
      un abbraccio
      vale

      Elimina
  31. anch'io come patty, sulla data dei brownies mi sono scompisciata!
    ma davvero si può fare una torta da sballo senza farina??? incredibbbile!

    :*
    roberta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :D
      come diresti tu...:
      SI PUO' FAREEEE!!!!!
      baci

      Elimina
  32. Ah la tenerina...che ricordi. Che!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..e tu niente versione personale? dai. non ci credo :)

      Elimina
  33. Questa torta la adoro!!! Quale che sia il nome è di una bontà più unica che rara!e poi una rosa rimane una rosa anche senza il suo nome o come diceva Shakespeare, chè le parole esatte proprio prorpio non le ricordo...comunque sia il senso, e la bontà della torta, restano invariati ;)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :DD grazie! massì, il senso è chiaro.
      Volendo possiamo pure aggiungerci: to be or not to be a Tenerina? That is the question!
      ;))

      Elimina
  34. Ti ho trovata un pò per caso e mi sono subito iscritta tra i tuoi sostenitori....bello e goloso il tuo blog....complimenti....passa a trovarmi e fai altrettanto se ti va....ti aspetto...stefy

    RispondiElimina
  35. Devo essere svarionata, come ho fatto a non capitare mai qui? Eh chi lo sa ora però ci sono e non mi perdo più!!!
    Che buona questa torta tenerina, anche io ne faccio una simile e viene falcata in quattro secondi, preparerò anche la tua versione! Ciao Ely

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie Ely!!!!! Pensa che io invece ti seguo silenziosamente da un saaacco di tempo :)))
      A presto
      Vale

      Elimina
  36. Te la rubo, te la rubo, te la rubo...anch'io ne ho diverse versioni...quella con il cuore più morbido, quella morbida e basta ma più compatta...il guaio è che con tante versioni alla fine non so mai quale fare...quindi prendo la tua da ora in poi.
    Ma toglimi una curiosità...e sto per chiederlo anche a Roberta...sto saltando dal tuo blog al suo...i vostri loghi hanno uno stile non simile ma affine, molto affine...siete gemelle separate alla nascita????
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahaha no non credo, però è vero, in alcune cose abbiamo gli stessi gusti :DD

      Elimina
  37. Ho fatto la tua tenerina, anzi ho raddoppiato le dosi. Ne è uscita una teglia grande che ho suddiviso a quadrotti e consegnati a mia figlia per la festa di compleanno di un suo amico. Mi ha detto che nel giro di un attimo sono spariti tutti.I quadrotti intendo mica gli invitati. Brava!!!!!
    Bella ricetta.
    Luisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oohhhhh ma che onore! questo mi fa emozionare :)
      grazie! son contenta non siano spariti gli invitati... :)))

      Elimina