venerdì 5 ottobre 2012

Raviolamp


Ingredienti per dei ravioli, qualche tagliatella e degli gnocchi per due persone:

70 gr di farina 00
60 gr di semola di grano duro
60 gr di manitoba 
2 uova intere

3 patate
un pezzo di formaggio semistagionato
un po' di parmigiano
un po' di pimento dolce
noce moscata
la buccia di un limone
un pizzico d'anice 

Per la serie: attrezzi che dovrebbero semplificarti la vita e invece ti fanno solo incazzare.

L'altro giorno, presa da una smania incontrollabile di ravioli, mi è venuta la balzana idea di provare un aggeggio che giaceva indisturbato da decenni nel ripostiglio di mia mamma. 
Ovvero il Raviolamp.
La confezione non ha istruzioni ma contiene un vassoio rettangolare a bordi frastagliati a forma di stampino per ravioli e un mattarellino. 
Quindi il procedimento mi è sembrato facilmente intuibile.
Si stende la pasta, si appoggia la prima sfoglia sull'affare, si riempiono gli avallamenti col ripieno, si stende la seconda sfoglia, si passa il mattarello et voilà: 36 ravioli belli che pronti.
Ok. E' facile. E veloce. Eppoi lo dice il nome stesso: ravio-lamp.

E invece no! E' facile e veloce sticazzi!
Tu credi di fare dei ravioli ma in realtà ti stai solo procurando un'ulcera!
Punto primo: se ti rimane la minima goccia di umidità negli incavi sei fottuto. Ti si attaccherà irrimediabilmente la pasta e dovrai scalpellare uno ad uno quelli che avrebbero dovuto essere dei fottutissimi ravioli perfetti.
Secondo: se per sfiga il ripieno supera anche di solo un micron il bordo dello stampo, quando andrai a passarci sopra il mattarello ti si spatascerà tutto e non riuscirai più a distinguere quale era la pasta e quale il ripieno
Terzo: quel maledettissimo bordo frastagliato non taglia nè incide. 
Perdio, non mi aspettavo di certo dei Miracle Blade ma almeno qualcosa che tagliasse più dei coltelli della Sambonet.
Quindi insomma, dopo svariati tentativi, ecco il mio decalogo per sopravvivere al Raviolamp.
Uno: appuntati la ricetta del ripieno. 
Due: almeno il giorno prima di usarlo, lava quell'affare e mettilo ad asciugare.
Tre: il giorno stesso asciugalo col phon.
Quattro: riempilo di farina e scrollala delicatamente cercando di non farla cadere. 
Cinque: appoggia la prima sfoglia.
Sei: riempi con meno di un grammo di ripieno ogni buco.
Sette: copri con la seconda sfoglia.
Otto: passa il mattarello e poi facci degli gnocchi perchè ti sarà venuta una merda.
Nove: rifai tutto il procedimento.
Dieci: stacca cuoci e gusta i ravioli che non sapranno di un cazzo e vai a rivederti l'appunto di quello c'è dentro perchè non riuscirai più capirlo.

Proverbio del giorno: vecchio saggio indiano dice "se tua mamma non usa una cosa da vent'anni c'e sempre un motivo".

E se lo dice pure Celentano non può che essere vero.


Per fare la pasta impastate gli ingredienti per l'impasto e fate riposare almeno mezz'ora.
Per il ripieno potrei dirvi la stessa cosa ma invece oggi mi sento buona. Sarà perchè siamo quasi a Natale.
Quindi lessate le patate, sbucciatele, schiacciatele con una forchetta ed aggiungete il resto.
Procedete come da decalogo.
Consumate subito la pasta fresca oppure sbollentatela per meno di un minuto e stendetela ad asciugare su un telo.
Io l'ho condita nel modo che amo di più: burro, aglio e olio solo scaldati con erbe aromatiche fresche.

67 commenti:

  1. Anche la mia di mamma aveva un affare del genere, proprio come quello che vedo sporgere dalla sfoglia, e devo dire che funzionava tant'è che anch'io l'ho preso. Devi riprovare. Dai riprova!!!Forse ce la fai.
    Ciao buon fine settimana.
    Luisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No dai. Per me voi due avete dei poteri soprannaturali :)
      Però mi sai che hai ragione tu, forse con un po' più d'attenzione ce la posso fare.
      Riproverò. Promesso.
      Non lo lascerò vincere!!
      :)
      Grazie e buon finesettimana anche a te Luisa!

      Elimina
  2. Oddio ma tu vuoi proprio farmi morire dalle risate eh!! ç_ç
    Quell'attrezzo sinceramente non mi ha mai ispirata e ora mi hai dato la cconferma: se me lo regalano lo cambio con una bella tortiera :P
    Comunque i ravioli...ops...gli gnocchi mi ispirano! :D
    Baciotti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No Elisa rimani con noi!!!!!! :)

      Guarda, mi sa che sono io che faccio qualche errore...
      magari tu saresti bravissima!!
      Se per caso ti arriva prima di far cambio provalo così poi mi dici :))
      Baci

      Elimina
  3. Io adoro fare i ravioli, e Comandante Amigo vivrebbe di ravioli (ca va sans dire che mi tocca comunque adorare farli). Ho uno stampo della KitchenAid... ma mi fa cristonare anche un pò lui! Allora ultimamente, con la smania del fammolo chic, li ho fatti con il coppapasta e delle forme più svariate. Ci credi che ho fatto prima??? un bacino e a presto! sere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah immagino! ma infatti guarda, anche io solitamente inizio coi cappelletti a mano chiusi uno ad uno...e poi finisco coi maxiravioloni che almeno con 5 a testa son già a posto :D

      Elimina
  4. Ahahahahah!
    E chi lo avrebbe mai detto!
    Maledetto!
    Credevo fosse fighissimo, e invece!
    Baciiiiii!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :))) ma magari sono io!!! se provi fammi sapere!
      buona giornata ;)

      Elimina
  5. Fiuuuuu, quel raviolatore ha sempre avuto un certo ascendente su di me ma non ho mai ceduto (e non ho mai fatto i ravioli). Ma adesso ho capito perchè: ho un 6° senso decisamente all'erta.
    Vade retro raviolamp!!
    Pciù! :-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahia!! ennò se non hai mai fatto i ravioli prima di usare "aiuti" devi imparare a chiuderli a mano!!!! è il processo naturale :)))

      Elimina
  6. Ahahaahahahah! :D Ommamma, non ho mai fatto i ravioli e mi sa che continuerò a non farli, già soffro di gastrite! :D Anche il mio fidanzato sostiene di stare sempre a sentire il vecchio saggio indiano ahahahah :D Ad esempio, il vecchio saggio indiano mi dice sempre di lasciar perdere i macarons ma io non mollo! E non devi mollare nemmeno tu, non può vincere un raviolo! (e nemmeno un macaron, tsè) ;) Un bacio grande e buon week end! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vale (qui sopra): quante volte li hai già rifatti i macarons? Altrimenti abbandono prima ancora di cominciare...

      Elimina
    2. ahahah appunto, dicci dei macarons che devo giusto iniziare anche io :DDD

      Elimina
  7. Ho scoperto il tuo blog ora e devo devo devo scrivere che:

    - mi piace da matti la gallinetta nel banner;
    - sto ridendo ancora per il blog che da grande farà quello serio;
    - trovo molto belle le tue foto!

    :-)

    RispondiElimina
  8. Aha! I ravioli! Ricordo che quando li abbiamo fatti ci abbiamo messo un "certo" tempo e, per fortuna, non avevamo raviolamp! Racconto esilarante, come sempre, anche se mi sa che tu non devi esserti divertita molto. ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :D in effetti in alcuni momenti avrei voluto mandare tutto a quel paese...ma poi mi sono armata di tutta la pazienza che son riuscita a trovare e ho proseguito.
      d'altronde in cucina (e non solo...) spesso ci tocca farlo :)))

      Elimina
  9. oddio che ridere.. ma sei sempre più pazzerella tu!!! anche io ho ceduto a questo attrezzo qualche anno fa.. il mio ha tre forme e ho provato ad usarlo una volta poi l'ho archiviato chissà dove visot che non ho avuto nessun risultato!! alla fine però hai fatto un piattino delizioso e io la tua pasta ripiena me la papperei di sicuro!!!! un abbraccione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :)) si io sempre pazza!! :))
      ahaha ti dirò, magari con lo stesso affare ma con le forme un po' più grosse è più semplice....??
      un abbraccio

      Elimina
  10. Quell'aggeggio è stato anche in casa di mia mamma che anni fa ha "beccato" e se lo è comprato. Il resto lo sai... Adesso giace in fondo al cassetto, almeno credo. :)
    Ma vale tu fai la sfoglia con la manitoba? Sacrilegio!!! Vieni qui che ti faccio un corso di sfoglia... ahahahah!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahhahaahah Mari!!!! sapevo che da Romagnola DOC te ne saresti accorta!! :DDD
      Ti dirò, so che non è molto convenzionale e solitamente nemmeno io la uso, però ho fatto una prova e in effetti trovo che aggiungere un po' di forza all'impasto aiuti a stenderlo sottilissimo e ne migliori un po' la tenuta in cottura :))
      Se mai avessi il coraggio di provare fammi sapere :DD

      Elimina
  11. Ciao! piacere di conoscerti! mi sono unita ai tuoi lettori, mi piace il tuo tono "irriverente" ;)
    più che un blog ad cazzum, come dici tu, mi sembra a colpo d'occhio uno di quelli curati e perfettini, nel senso belle ricette belle foto, un blog che colpisce...non ho mai usato il raviolamp ma mi sa che dopo il tuo post lu gi da me!!!! passa da me se ti va!!!
    un saluto, caludia
    carotinabbrustolita.blogspot.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Claudia e benvenuta!!!
      Grazie mille :)))
      Passo di sicuro a farti un saluto ;))
      a presto allora!

      Elimina
  12. Cioè....sono qui che rido con le lacrime perché quel robo li lo conosco e so per certo che vola. Quando ancora abitavo al centro ippico, i cui soli nostri vicini erano cavalli e fagiani, mia madre ricevette sta roba in regalo. Lo utilizzo una domenica per fare il pranzo della festa ma io ricordo il suo gesto, dopo un'ora di tentativi isterici, lanciare di taglio dalla finestra della cucina, l'inutile attrezzo. Che volo' per diversi metri finendo vicino al paddock. Io e mia sorella abbiamo riso per giorni. E questo spiega perché sono una maga del tortellino e del raviolo! Fatti a mano. Ti adoro.
    Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahah Patty!!! ti immagino con la faccia basita mentre ti passa davanti il raviolatore volante :DDD
      fagiani e cavalli come vicini?? che sogno.
      sarei disposta a rinunciare a tutti i ravioli del mondo per averli.. :))
      un abbraccione
      Vale

      Elimina
  13. miiiiiiii, ma lo sai che mi hai data dei tempestivisssssimi consigli prer il non acquisto??? quasi quasi sull'aggeggio ci stavo facendo un pensierio!
    fiiiigo leggerti di prima mattina! :D
    le foto mi piacciono particolarmente e la ricetta del ripieno mi incuriosisce un sacco.... l'anice??? da provare!

    :*
    roberta


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahia!! lungi da me sconsigliarne l'acquisto! Non voglio mica influenzare il mercato con la mia umile recensione! :DD
      L'anice mi piace un sacco, ci grattugio un pizzico di quella stellata ;)
      bacissimi
      Vale

      Elimina
  14. oddio ce l'ho anche io quell'aggeggio in cantina ereditato da mia mamma.....non l'ho ancora mai usato
    comunque i tuoi ravioli sono stupendi
    un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahah dai prova!!! ho bisogno di un confronto!!! :)))
      a presto
      Vale

      Elimina
  15. vale, tutta, ma davvero tutta la mia solidarietà! io con certe cose ci ho un rapporto karmico nero come la notte. però che bboni i tuoi ravioli!!! ricettuzza da mettere nella lista dei desideri. baci tesoro, buon weekend. :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :)) grazie carissima! deduco ci abbia avuto a che fare anche tu allora ?! :D
      a presto e buona settimana
      Vale

      Elimina
  16. Bè, se prima avevo dei dubbi su questo aggeggio adesso proprio non lo considero più :P
    Sempre fatti con la rotella e continuerò così...grazie per avermi tolto il dubbio :D
    Comunque alla fine ti son venuti benissimo!!!!
    Baci ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :))) maddai una Parmense come te poi non avrà mica bisogno di questi attrezzi!! "sfornerà" agilmente chili e chili di anolini in un attimo!! o no??!! :))
      baci
      Vale

      Elimina
  17. Che dire d'altro se non che ti adoro ? Lo scorso natale ho coinvolto i miei vecchi in un progetto conviviale... preparare insieme i ravioli di brasato con Raviolamp comprato all'uopo. Situazione fotocopia. Aggiungi anche un ripieno un po' troppo solido... abbiamo prodotto dei meravigliosi ravioli alle biglie. Rompendoli con la posata una volta cotti nel brodo ho esclamato: io ho trovato Gimondi, chi ha Bartali ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahhhaahahhahah
      Beh certo è che in ogni caso vi siete divertiti tantissimo :DD ...o forse no?!! :D
      grazie e buona settimana
      Vale

      Elimina
  18. Che ridere! Anch'io ho quell'aggeggio me l'hanno regalato al negozio dell'usato qualche tempo fa e... non ho ancora avuto tempo di usarlo! Per fotuna :) Grazie e buon inizio settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahha mannò, con le dovute cautele va benissimo ;)
      grazie e buona settimana anche a te
      Vale

      Elimina
  19. Toh guarda, avevo giusto bisogno di una ricetta per fare una cosa simile... =_=

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma pensa... :)
      si ma fai attenzione, che io ci ho messo della manitoba ma non so se è legale ;)

      Elimina
    2. Quando ti ho scritto in verità mi ero già inguaiata da sola e non ho più avuto il coraggio di andare a leggere cosa avevi scritto tu.
      Ora però l'ho fatto. Dovresti mettere un'età limite per questo post sboccato e, ti prego, inizia a credere a tua madre...
      Ti verranno i capelli bianchi. :D

      Elimina
  20. A me il Raviolamp l'hanno appena regalato, e già, visto le mie scarsissime abilità culinarie, ero titubante se usarlo oppure lasciarlo bello bello riposto nella sua scatoletta, ecco, ora il mio titubare è diventata una certezza!
    :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mannò mannò!!! prova!! :)
      con i dovuti accorgimenti, tanta pazienza e un po' di prove...funziona!! ;)))

      Elimina
  21. Ahahahaha!!!! Mi hai fatto morire. La usaVA anche mia madre ed era mio padre a pigiare di mattarello, lo ricordo ancora. Ora capisco perché!!! E poi lo riempivano di semola...ora capisco perché!!! E non lo usano più...ora capisco perché!!! E vogliamo parlare di quell'altro attrezzo per ravioli che si applica all'Imperia??? Io l'ho comprato, usato una volta, bestemmiato in turco e riposto....è allucinante, non funziona!!!!
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anzi....si parlava di mercatino vero??? Io lo ammollo gratis :))

      Elimina
    2. Uffa...con il fatto che digito ad una velocità supersonica per via del lavoro che faccio non mi do tempo di pensare prima di cliccare invio...dimenticavo la cosa più importante!!!!!!! I ravioli comunque ti sono venuti una meraviglia!!!

      Elimina
    3. ahahahahah lo conosco quell'altro affare che si attacca all'imperia!! me lo voleva rifilare mia mamma insieme a questo!! :DD ora capisco io il perchè :DDD

      Elimina
  22. Valentina mi hai fatto venire lacrime e mal di pancia dal ridere. Se poco poco uno soffre di depressione autunnale passa da te e gli passa subito! Comunque dopo varie peripezie i ravioli ti sono usciti perfetti. ciaooo e brava :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahah mi fa davvero piacere riuscire a tirarvi su di morale :))
      un bacione

      Elimina
  23. Vedi la curiosità dove ci porta??? A diventare matte x vincere contro un aggeggio dimenticato nella dispensa!!!! Ma tu sei mitica e ci hai fatto spanciare dalle risate!!!
    Questa esperienza ti ha insegnato che... mai fidarsi di chi non conosci!!!!!
    Un abbraccio!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hahaahha grazie Morena :D
      in effetti son curiosa come una scimmia.... :)))

      Elimina
  24. Ah ah! Molto ben descritto l'utilizzo del Ravio-lamp, il nome lo hanno azzeccato, non c'è davvero che dire!
    Cmq sono affascinata dalla perfezione della tua sfoglia nella seconda foto. L'hai tagliata con il righello per caso? La mia di solito ha i bordi grinzosi e per ottenere una teglia di lasagne a più strati (non solo 1/2), impasto 160 uova, perchè per avere delle sfoglie regolari taglio a destra, sinistra, sopra e sotto e mi rimangono pezzettini di 5 cm l'uno. Non è il mio forte. Ti racconterò di quando ho rotto un Miracle Blade (visto che li citi)con la macchinetta a motore Imperia... bè, avrai già capito, un pezzettino di pasta si era bloccato e ci ho cacciato dentro il coltello per toglierla dai due rulli, ma assolutamente non spegnendo la macchinetta che ha risucchiato il coltello. Sono troppo, troppo, troppo avanti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esiste anche una macchinetta a motore dell'Imperia??? Non mi dire!
      Oddio ma tu sei una di quelle che ha comprato i Miracle Blade??? Ti prego, voglio una recensione. Ho sempre sognato di fare come lo chef Tony che tagliava le assi con il coltello da bistecca. E se mi dicessi che hai ceduto anche al Magic Bullet diventeresti il mio mito.

      PS no 160 uova no, però ho fatto almeno 1250 pieghe. Quando mi rimangono i bordi frastagliati piego la pasta in 2 o 3 e la infilo nella macchinetta girata di 90°. Prova!! Ma senza infilarci il coltello poi ;)

      Elimina
  25. Ahahahahahah,Vale sei un mito!Arrivo a leggerti in ritardassimo (peraltro da Genova in albergo,,)e leggerti e' sempre un anti stress!!Mai visto questo raviolamp, bellissimo il tuo aneddoto, da spata scarsi dalle risate...di la verita'...poi li hai comprati??:-p Cmq si, se una mamma non usa quell'aggeggio un sano e intelligentissimo motivo deve esserci per forza e ora sai qual'e',,Cmq basta seguire le tue"semplicissime"dieci regole,prendersi le ferie e farsi una pera di pazienza,per tutto il resto non c'e mastercard...ci sei tu,,,,,,,!!Ti adoro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah no al 4 tentativo son venuti decenti :DD Ma son stata molto tentata di scendere al super.....
      :))))) grazie carissima
      un abbraccio

      Elimina
  26. Ahhahaaahaa!
    Cmq mi hai salvata da un disastro, anch'io ho trovato un aggeggio simile e meditavo di provare ad usarlo..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah mannoooo con le dovute precauzioni funziona!!! :)))

      Elimina
  27. Io sono la più in ritardo di tutte ma è perché sto ancora ridendo! È la descrizione tipica di quando in cucina uno crede di fare una furbata e in men che non si dica si trova nel disastro più assoluto!!
    Mamma mia che incazzature che si prendono!!
    Comunque brava , hai saputo rimediare, ciao, buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahah hai proprio ragione! :D
      grazie e a presto

      Elimina
  28. io sono l'anti cuoca per eccellenza ...però la foto mi ha fatto venire una gran acquolina ... dovrò farmi invitare a cena da qualcuno che li sappia fare ;) F.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mannò prova!! guarda, ti assicuro che è facile! al max poi lasci stare i ravioli e fai dei maltagliati...che vengon sempre bene :)))

      Elimina
  29. Ahah tu sei un genio del male!!
    Mi èsuccessa una cosa simile qualche mede fa. Avevo trovato la macchina per stendere la pasta da mia mamma con tanto di ingranaggio per i tagliolini. Invitato truppe a casa per un nel tagliolino fresco. Ne è uscito un gnocco informe che se,brava più una piovra. Uno schifo. I denti no tagliavano. Insomma, sposo il tuo motto.
    Devo dire chenperó il tuo raviolamp ha fatto un buon lavoro...

    Ps: ma lavori per la ditta di padelle che in ogni foto ce la propini?? :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaahah ma no è la prima volta che la uso! e comunque magari lavorassi per loro!! Sai quanti soldi che avrei risparmiato?? :DDD

      E comunque lo prometto, non accetterò più da mia mamma attrezzi non utilizzati da più di un mese ;))

      Elimina
  30. Bellissima ricetta Vale!!!!! mamma mia i tuoi post mi fanno scompisciare dalle risate! Sei miticaaaaaa

    RispondiElimina
  31. Hahahahahahahahahahaha! Ed io che questo aggeggio l'ho regalato a mia zia, il natale scorso! Mi consola il fato che era una richiesta sua...!
    Certo che sei forte! I tuoi post sono una carica di allegria e le tue proposte culinarie le trovo molto genuinamente tue! Fantastiche!

    Besos

    RispondiElimina
  32. è la prima volta che ti leggo e mi sto scompisciando!
    Anche io ho visto usare la prima volta il raviolamp da mia mamma e lei lo usa sempre, ha sia quello per i ravioli normali che quello per i raviolini, usarlo è comodissimo devi solo evitare di sperare che si taglino da soli, tu pressa bene col mattarello, poi gira la stampo e finisci di dividerli col tagliapasta (meglio di tutti quello che chiude e taglia assieme), così fai presto, i ravioli vengono belli ed eviti crisi di nervi!

    io li ho presi quasi tutti li trovo splendidi, l'unica cosa è non sperare che si dividano automaticamente perchè non avviene praticamente mai.

    RispondiElimina
  33. Ciao Vale,
    Ti scopro ora e mi fai ridere un sacco soprattutto su questa storia del raviolamp perché ho rivisto me che l'anno scorso che tra i tanti oggetti di mia madre mi sono imbattuta in questo marchingegno per fare i ravioli e gli chiesto: lo posso prendere e lei mi fa prendi prendi io nn l'ho mai usato......
    Ha fatto bene per me e' stato un incubo anche perché avevo deciso di fare i ravioli ripieni di zucca...... ho avuto una serie di crisi isteriche a ripetizione Insomma ti capisco bene
    un bacione

    RispondiElimina
  34. Sì, ho capito accettare le sfide sfidose e imparare, magari dopo qualche decina di prove, ad usare l'aggeggino, ma il problema problemoso è che che non ci sta dentro una cippa di ripieno! E allora, cosa li fai a fare i ravioli??? Ti sveglia una notte l'intuizione geniale che (solo per esempio) il cavolo cinese starebbe dadddio con la Fontina e le patate dentro a un raviolo e che fai, ne metti meno di una pallina da calciobalilla? Non esiste. Assolutamente.

    By the way, splendido Foodblog, grazie!

    RispondiElimina