giovedì 15 novembre 2012

Polpettine di seitan con salsa al basilico


Ingredienti per circa 20/25 polpette:
400 gr di seitan
due cucchiai d'olio extravergine d'oliva
un cucchiaio di salsa di soia
la buccia grattugiata di un limone
una manciata di pangrattato
una manciata di mandorle frullate
Per la salsa al basilico:
50 ml di latte di soia non zuccherato
100 ml di olio di semi di girasole
un pizzico di sale
qualche goccia di succo di limone
una manciata di foglie di basilico
una manciata di pinoli
mezzo spicchio d'aglio

Sì, so che questa sembra una ricetta estiva ma non è che possiamo mica pubblicare tutti delle zuppe.
E poi comunque qui a Milano è già ormai praticamente primavera e io non ho mai avuto il basilico così bello sul balcone.
Che tra l'altro ho da poco scoperto trattasi di una pianta annuale, quindi in ogni caso meglio farlo fuori ora per evitargli lunghe e inutili sofferenze. 
E pensare che ho sempre creduto di essere una pianticida mentre lui invece moriva autonomamente. Che ignoranza oceanica.
Tornando al tempo, non che ami particolarmente parlarne, che poi sembra che non ho un cazzo di meglio da dire, ma fa oggettivamente caldo. 
Tanto che al mattino parto vestita a strati come una lasagna e mi spoglio man mano fino ad arrivare in ufficio in maniche corte. 
Potrei quasi farci un video in stop motion.
Che poi in realtà il caldo tanto oggettivo non è, dato che proprio in questo periodo di transizione si manifestano le soggettive percezioni di temperatura.
Infatti in giro si vede gente in bermuda che passeggia accanto a gente vestita con piumino, cappello, sciarpa e stivali col pelo. 
Anche se mi viene il dubbio siano forse solo persone che non hanno controllato il meteo.

Arrivando invece alla nostra ricetta postestiva o preinvernale, oggi si parla di seitan.
Che è quella roba un po' gommosa, un po' ciccosa e un po' insapore che a volte perculandoci ci dicono sia uguale alla carne.
Però a me piace. Nonostante tutto. E questo chiamasi amore incondizionato.

Allora, il seitan o muscolo di grano, che però sotto questo nome mi fa un po' senso, non è altro che un ammasso di glutine. E quindi è ricco di proteine e povero di grassi.
Si può comprare già pronto (a prezzi, secondo me, esorbitanti) oppure si può preparare in casa partendo direttamente dalla farina o dal glutine essiccato (che trovate in sacchetto nei negozi biologici).
Avete mai fatto il pane o la pizza in casa? Avete presente quello slaimer che vi rimane sulle mani quando le lavate sotto l'acqua corrente e che immancabilmente rischia di intasarvi il lavandino? Ecco, quella è la parte gltutinosa della farina.
Ed il procedimento per fare il seitan è esattamente questo: si impasta la farina con l'acqua fino ad ottenere un panetto che poi andrà lavato per eliminare la parte amidacea.
Una strada più semplice e veloce, che poi è quella che ho seguito io, è quella di comprare direttamente il glutine secco che va solamente impastato con acqua per ritrovarsi immediatamente con il panetto pronto da cuocere una quarantina di minuti.
Quindi insomma, qualunque strada voi seguiate, noi qui partiamo con del seitan già pronto.
Che andrete a tagliare a pezzettini e a frullare con due cucchiai d'olio, un cucchiaio di salsa di soia, la buccia grattugiata del limone ed eventualmente un goccio d'acqua fino ad ottenere un composto lavorabile.
Con le mani umide formate delle palline grandi come una noce e fatele rotolare nel miscuglio di pangrattato e mandorle tritate.
Disponetele su una teglia coperta con carta da forno, irroratele d'olio (a tal proposito per usarne meno e distribuirlo meglio trovo comodissima l'oliera spray) e cuocetele in forno caldo a 200° fino a doratura per circa 10/15 minuti.
Preparate poi la salsa al basilico.
Mettete nel bicchiere alto del minipimer (o in una tazza alta o in un vasetto alto o in quello che vi pare) l'olio con il latte di soia (mi raccomando che siano alla stessa temperatura altrimenti l'emulsione è un casino), un pizzico di sale e un cucchiaino di succo di limone e iniziate a frullare fino ad ottenere una maionese densa.
Aggiungete le foglie di basilico spezzettate, una manciata di pinoli e mezzo spicchio d'aglio e dategli un'altra rapida frullata.
Ecco fatto.

Con questa ricetta partecipo al contest di Tour De Fork: Riconoscere, scegliere e sostituire, in cui si chiedeva di rielaborare una ricetta classica proponendola in versione più sana.
Ecco io allora ho preso le classiche polpette, ci ho tolto la carne e l'ho sostituita col seitan, alimento leggero e vegetale, non le ho fritte ma le ho cotte al forno e le ho accompagnate con una maionese senza uova.
Che insomma, più leggero di così si muore.

74 commenti:

  1. Non ho mai provato ad utilizzare il seitan, queste polpettine sono così invitatnti! Anche qui a Torino il basilico.. prospera ancora, ma che stagione è? Ciao!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ehhhh non esiston più le mezze stagioni :))

      Elimina
  2. Che bella ricetta che mi proponi oggi!! Figurati che la primavera scorsa avevo provato a cucinare le polpette di seitan "a naso", ovvero sostituendo il setian alla carne della ricetta che uso sempre :) E sono anche riuscita a spacciarle per polpette vere al mio compagno, notoriamente carnivoro doc ;)
    Questa devo proprio provarla!
    Comunque altro che caldo, qui da noi da ieri notte si gelaaaa...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no dai, e c'è cascato??? :)
      va beh, te lo concedo giusto perchè in effetti mescolate ad altri aromi un pochino ci assomigliano davvero.. :))

      Elimina
  3. Invece il mio basilico è deceduto, eppure sono a Milano(provincia) anch'io. Beh io sono come te...tutta a strati am si sta ancora benissimo, infatto non ho nemmeno acceso i caloriferi... Mai provato a fare il satein ma grazie per le dritte...mi piace..buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mmmm strano che a me sia sopravvissuta una pianta che agli altri è morta :)
      sicura non l'hai ucciso tu??? :))

      Elimina
  4. Mi ispirano un sacco queste polpettine!!!!

    RispondiElimina
  5. mmm. seitan? mai assaggiato. sarà però da provare sai, perchè qui con la salsa di soia si va molto d'accordo. non ho però capito tanto come caspita devo fare per ottenrlo, questo seitan. cioè, faccio l'impasto e poi lo lavo via da quella poltiglia che mi rimane appiccicata alle dita??? se provo e non mi viene, che manco so come mi deve venire? mi devi illuminare. e poi l'olio spray! aargh!!! ;) anche il mio insegnante ha tirato fuori il burro spray. per poco cado al suolo tramortita. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eresia!!! burro spray??!! aaaahhhrghh! nonono io intendo olio spray nel senso che ho comprato un'oliera simil-spruzzino VUOTA al super! e ci metto dentro il MIO olio e lo vaporizzo! tranquilla :))
      per il come fare. allora io da zero non son mai partita perchè ho trovato un semilavorato buono, ma la tecnica è fare un panetto di acqua farina, metterlo in uno scolapasta e lavarlo finchè non rilascia più amido.
      poi lo aromatizzi (se vuoi) con salsa di soia e spezie, lo avvolgi in uno strofinaccio e lo bolli in acqua (o brodo) per circa 40 minuti.
      qui un video molto chiaro
      http://www.youtube.com/watch?v=sQ0j1OsedHk
      prova!! :))

      Elimina
    2. oddio. provo veramente??? nell'elenco delle cose del 2013 ho messo il lievito madre. peraltro... magari potrei anche fartene avere un pò! e si, per un attimo ti avevo vista invasata attaccata ad una bomboletta di olio spray! va bè, vado dalla parrucchiera va, che lì gli spray li accetto!!! ;) un bacino!

      Elimina
    3. celocelocelo!! il lievito madre..
      recuperato un paio di settimane fa dal mio fornaio di fiducia :)
      spero di non pentirmene....già mi viene l'ansia -.-

      Elimina
  6. E' inutile che ti dai tante arie non è mica sopravvissuto per merito tuo.
    Il mio basilico thai è durato il tempo di portarlo a casa, poi è affogato. Questo succedeva a luglio. Da allora provo un certo disprezzo per chiunque pronunci gaudente e goduto le parole 'estate' 'sole' e 'caldo'. Vedi un po' te.

    Il seitan lo preferisco in versione 'affumicata', quindi risparmio col tuo consiglio di prendere il glutine secco (che non conoscevo), ma poi tocca comprare l'affumicatoio...
    E sappi che in Veneto costa meno, il seitan. L'ho preso lunedì a Milano al bio è l'ho pagato il 20% in più, se tu lo produci in casa io creo la rete vendite. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, e poi bravissima che parli dell'olio spray! E' un po' che ci penso e secondo me è davvero utile a ridurne i consumi. Vorrei solo esplicitare che sono CERTA tu stia parlando della 'tecnica', non dell'olio spray comprato già spray.

      Elimina
    2. In effetti mi pareva strano fosse sopravvissuto per merito mio...solitamente mi muoiono anche i cactus..ma grazie per avermi riportato alla realtà.
      Il seitan affumicato è davvero buonissimo ma hai ragione, qui sono dei ladri. E dato che mi ero un po' rotta di pagare del glutine del cazzo al prezzo di un filetto ho cercato strade alternative.
      Anche quello secco non è che te lo tirino dietro...ma alla fine mi costava uguale che prendere un kg di farina manitoba Bio per avere la stessa resa, con la differenza di riuscire a prepararlo in metà tempo.
      Sei per caso finita al Centro Botanico a far la spesa??! Quelli sono Ladri con la L maiuscola. Su alcuni prodotti hanno addirittura un rincaro del 100% rispetto ad altri supermercati...
      E per l'olio....ma che domande fai??!!! Mi offendo!! :)))
      Comunque sì, è comoda. L'unica controindicazione è che lo vaporizza talmente tanto che mi sa che la metà lo respiro....

      Elimina
    3. ah no. non era una domanda. la tua era una giusta affermazione. grazie per non aver dubitato di me :)))

      Elimina
    4. ci ho pensato io a dubitare!!!!!!!!! ahahahahahah!!!!! :D

      Elimina
  7. A dir poco invitanti queste polpettine!!! E la salsina al basilico deve accompagnarle magnificamente, complimenti!! :)

    RispondiElimina
  8. Io faccio parte sicuramente della schiera vestita con piumino, cappello, sciarpa e stivali col pelo :)) No vabbè, a tanto ancora non ci sono arrivata ma al piumino con 653145127294 strati sotto sì! Sembro un salame ma la cosa "positiva" è che se ti pesi vestita puoi sempre fare una tara forfettaria a convenienza :D!
    Mi piace tanto il seitan per quanto odio la carne il che significa che lo amo davvero parecchio. E visto che ho ancora metà sacchetto di farina ho un'ottimo spunto per preparalo in maniera diversa e stuzzicosa :) Cado sulla salsina al basilico, i miei mi hanno appena abbandonato. Ma c'è sempre la scorta di pesto in freezer che potrebbe fare da sostituto. Baciotti, buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahhaha no io pesarmi vestita no....mi spavento già abbastanza quando mi peso senza niente :D
      eh per il basilico ormai in effetti siamo un po' fuori stagione, ma sono sicura che con le tue risorse troverai pure qualcosa di meglio :))
      un bacione

      Elimina
  9. Il seitan...provato e amato e mai fatto. Comprarlo pronto potrei proporlo come regalo di fidanzamento a S. e sicuramente lo preferirebbe all'anello di diamanti. I sacchettini pronti li prendoa NaturaSì ma prima di arrivare in cassa li ripongo sullo scaffale ma solo per una questione di tempo. E poi si dice che una cosa più la si ambisce la si attende e più ha valore.... ecco!
    L'olio spray è un'ottima idea soprattutto per me che polpettizzo spesso in forno :-) ciao Valevale
    PS: sull'abbigliamento milanese io ho una mia teoria: siamo o non siamo la capitale della moda? Qui la gente si feste per moda, al primo raggio di sole tutti a sfoggiare i sandali e alla prima bava di vento tutti fuori con il capo invernale trendy. Ha un no so che di divertente frequentare la metropolitana la mattina ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahaha guarda, l'unica differenza con l'anello è che il seitan se te lo mangi non è per sempre :D
      l'olio spray, a patto di non inalarlo, è un'ottima invenzione ;-)
      ps sì sul divertente (o a volte raccapricciante..) ti do ragione :D
      un bacione

      Elimina
  10. Senti Vale, qui dobbiamo metterci d'accordo.
    Devi scrivere più spesso perchè così mi manchi :o)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oh carissima hai ragione, ho solo avuto un periodo un po' del cacchio :)
      mo ritorno..
      un bacione

      Elimina
  11. *.* polpette di seitan?! sai che non mi è mai venuto in mente,sempre fatte coi legumi ma col seitan non c'ho mai provato! me le stra-segno! e grazie,grazie mille!che sennò mangiarlo sempre nella stessa maniera m'annoia un po'..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vero che è un'idea carina???? e poi son velocissimissime! prova! :)

      Elimina
  12. Sarà anche una ricetta estiva ma io me la papperei ugualmente!!

    RispondiElimina
  13. il muscolo di grano è un nome che mi piace tantissimo, così.
    la mia sorella vegetable me lo propone spesso e devo dire che oltretutto non è niente male.
    torno a sudare in questa bella primavera milanese
    ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eddai ormai sei grande. sarà ora di provare a farlo da solo???? :)

      Elimina
  14. Queste potrei provarle (il seitan mi fa parecchissimo orrore, devo dire) ma solo perchè sei tu.
    E solo perchè mi son sbellicata a leggere delle peripezie col dolceforno. Hiiii che ricordi donna!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah sì, spaventa un po', ma è tutto fumo e niente arrosto (??!!)

      ps il dolce forno non l'ho più trovato in cantina..sigh..

      Elimina
  15. Anch'io nutro un amore incondizionato per il seitan! *.*
    Devo provare a farlo, assolutamente.

    RispondiElimina
  16. No,no niente seitan per me. Alla prossima. Buon fine settimana.
    Luisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. nooooo! sarai mica intollerante al glutine?

      Elimina
    2. No, ma il seitan non mi ispira, non c'è una ragione precisa. Sarà questione di....pelle?

      Elimina
    3. ..o di gommosità :)
      beh sto giro puoi saltarlo dai, ti giustifico :))

      Elimina
  17. Ecco uno dei tanti alimenti che non ho mai provato, è che oltre ad essere costoso, quello già pronto ha anche un aspetto che non mi ispira molto, certo che poi convertito in queste polpettine diventa uau!
    Non conoscevo dell'esistenza delle "bustine" ma se mi assicuri che poi farlo è facile facile, ma davvero facile alla prossima spesa in gioielleria (leggasi anche NaturaSì) me ne compro una!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sisisi con le buste basta mischiarci un po' d'acqua e cuocerlo per "soli" 40 minuti... :)

      PS per tua info: prova a vedere se in zona hai un Biolife, a Monza ce n'è uno e mi pare che in generale costi un filino meno rispetto al Naturasì

      Elimina
    2. ecco. Mi arriva sempre via email la pubblicità del Biolife di Monza, come ti trovi?

      Elimina
    3. Ti dirò, a parte frutta e verdura che prendo già da un altra parte per il resto mi trovo bene.
      Prima erano Naturasì anche loro e poi son diventati indipendenti da un annetto.
      Ora, io ho la memoria di un pesce rosso quindi sul confronto dei prezzi faccio poco testo..però mi pare di spendere un po' meno ecco. :)

      Elimina
  18. Ciao Vale :) Non ho mai provato il seitan ma queste polpettine sono veramente deliziose, mi hai fatto venir voglia di provare! :) Un bacio grande e complimenti, buon weekend :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao cara è davvero una valida alternativa alla carne, non tanto per il sapore quanto per valore nutrizionale, prova! ;-))

      Elimina
  19. Vale io sono quella con le magliettine-ine-ine pure a febbraio:O Soffro il caldo in un modo indescrivibile.. Quindi per me adesso è primavera:D e queste polpettine sono troppo idonee! :) il seitan così preparato devo dire che mi manca e prendo subito nota perchè l'aspetto di queste delizie parla da e come sempre foto fantastiche;) bacione:*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :D si in effetti anche io soffro tantissimo il caldo ed ora sto benissimo, l'unica cosa che mi scoccia è il non riuscire mai ad azzeccare l'abbigliamento adatto: o troppo leggero o troppo pesante...che palle! :))
      ..e grazie mille per i complimenti... :)

      Elimina
  20. Eccerto, io scrivo i commenti e lui li cancella. Ovviamente tu non sai che é la terza volta che provo a scrivere, ma ci tengo a precisarlo. E tu sai che se ti si cancella un commento una volta, poi la seconda alla terza o lo mandi a quel paese o ti metti a scrivere due cattiverie da isterica cronica e subito ti senti meglio. O quasi.
    Vabbe, detto questo.
    Finalmente mi hai tolto i fantasmini cominciavo a temere un faccia a faccia con Halloween il giorno di Natale. Invece no, grandiosa come sempre te ne vieni fuori col muscolo di grano (!! come si può chiamarlo così?? come?? Chi ha avuto quest'idea?? Che mica sta bene in altre lingue...). Queste polpettone camuffate mi piacciono un sacco ma, come ben sai, i celiaci sono banditi da questo banchetto. Attendo i gamberi della louisiana o il paguro. Almeno quelli fanno parte della mia dieta.
    Bacioni
    PS: com'é che ogni volta che scrivo un commento a te viene fuori una filippica?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti direi che ti meriteresti queste polpettine come premio alla tua perseveranza ma mi sa che non è il caso O_o
      comunque tranquilla, non ti perdi granchè :)

      ps meno male! è sempre bello leggerti! :)
      baci

      Elimina
    2. ORRORE!!!!
      HO NOTATO SOLO ORA IL TUO HEADER!!
      MA QUANTO SEI TENERA PULCINELLLA??? :) :) :)

      Elimina
    3. mmmm non mi è chiaro se l'orrore è per l'header....

      comunque tranquilla, l'ho cambiato in sordina ieri :P
      giusto in ritardo di ehm ehm ehm..due mesi??

      oddiocazzarola devo già fare quello di Natale!!

      Elimina
    4. Orrore era per il ritardo, ci mancherebbe.
      Io amo quella gallina.
      Forza, mettiti sotto, che altrimenti a carnevale mi metti pulcinella barbuta.

      Elimina
    5. :D beh nel caso lo spaccio come un travestimento...

      Elimina
  21. Il mio basilico che assomigliava a Mr Muscolo è ufficialmente morto dopo la prima ondata di maltempo di fine ottobre. Le belle foglie che volevo mettere in congelatore per l'inverno, hanno esalato l'ultimo respiro mentre io ero a gozzovigliare a Torino ed il senso di colpa mi tormenta! Il Seitan non lo conoscevo. Cioè, un po' ne ho sentito parlare ma di fronte a roba che non contiene grassi, pasti salutari e biologici il mio sistema organizzativo entra in confusione, va in palla ed io mi ritrovo in tilt. Resta il fatto che queste polpettine, solo a vedersi, scatenano l'ingorda che è in me!
    Fortissima come tuo solito! Un abbraccio rotondo, Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. beh levati sti sensi di colpa e dormi tranquilla che con l'acqua che ha fatto lì da te avresti potuto salvarlo solamente mettendolo sull'arca :)
      e per il seitan....facciamo così, ti personalizzo la ricetta aggiungendoci una bella fettona di pancetta, ci stai??? :))
      un bacione

      Elimina
    2. AHahha come non ridere delle tue risposte ai commenti?? come??
      Tu sei un genio. basta.

      Elimina
  22. Cara, che piacere leggerti. Sei sempre la numero uno. La tua mi sembra un'ottima proposta. In generale, ma soprattutto se hai ospiti celiaci che ti stanno sui coglioni. Quando si dice la classica polpetta avvelenata. A proposito di slaimer, ne ho combinata un'altra delle mie... ho sottovalutato le conseguenze di un anno di rinfresco del lievito madre effettuate nel lavandino. Adesso dallo scarico, nonostante litri di amuchina e varie, esce un odore di obitorio che te lo raccomando. Bacibaci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ila, questi consigli su dove rinfrescare il lievito madre sono utilissimi. Vuoi dire che dovrei portarlo sotto la doccia con me? Ecco un altro motivo per non allevare un lievito madre che poi si ribella contro il proprio 'genitore' :-)
      @Vale: scusa se uso il tuo blog per scrivere i cacchi miei... :-)

      Elimina
    2. :D @Ila in effetti a quella degli ospiti celiaci o intolleranti non avevo pensato..potrebbe tornarmi utile... :DD
      e per il lavandino...oddio hai dei cadaveri di muscolo di grano nello scarico?? devo troppo mandarti Orazio.

      @Robi sisisi sotto la doccia va bene, basta che non usi shampoo profumati.
      ps sai che qui sei di casa ;)

      Elimina
  23. Io lo dico tutte le volte che leggo ricette come questa e non devo più dirlo altrimenti non sono più credibile ç_ç
    Però sì dai lo dico...devo provarlo sto seitan!!! Magari provo a farmelo...
    Comunque grazie per avermi detto sta cosa del basilico perché proprio non la sapevo!
    Baciuzzo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :DD tranquilla non sei la sola, in effetti è qualcosa di un po' strano e poco comune e che non piace a tutti quindi sei giustificata :P
      un bacione

      Elimina
  24. Sonogià le seconde polpettine con il seitan che vedo ergo... Siccome non l'ho mai provato ma mi incuriosisce questo è un segno del destino, devo assolutamente provarle! Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sisissi Ely è di sicuro un segno del destino! fallo! :)))

      Elimina
  25. da lontano mi parevano arancine!!!!
    ...comunque io il seitan l'ho mangiato per la prima volta la settimana scorsa - visto che ormai devo mostrarmi di larghe vedute - e sì....... mi sono sentita abbastanza perculata!!!! :DDD

    certo loro sono proprio carine e tu racconti un procedimento interessante, senza considerare il tuo amore incondizionato... mmmhhhh, prima vediamo se mi passa il senso di perculamento cosmico.... ^_^

    :*****
    roberta


    ps. ...ma veramente FACALDO anche lì???... dunque non c'è speranza di avere tosse e maldigola a pppalla con un cavolo di sensatissimo tempo di merda invece che con un insensato sole/scirocco!!!!! :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hahahah te l'hanno spacciato tipo per filetto?? o per una scaloppina?
      senti ma alla fine ti è piaciuto almeno?? :D

      ps no le tue arancine meritano molto più impegno!!
      pps fino a due/tre giorni fa SI...ora si gela..... -.-

      Elimina
  26. ciao sono arrivata al tuo blog da quello di valentina (ritroviamoci in cucina) e mi è piaciuto davvero tanto! da oggi ti seguo mooolto volentieri :-) ciao

    RispondiElimina
  27. io non sono una da seitan..preferisco la "carne vera" ma devo dire che queste polpette mi fanno venire voglia di dargli una seconda chance!!!!con quella cremina poi......
    baci baci ^_^
    p.s.:io questo caldo non lo reggo più :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :DD si in effetti vuoi mettere con una bella fiorentina????
      comunque dai, dagliela una seconda chance...anche solo per cambiare un po'!!! :)))

      Elimina
  28. Che bello il pulcinetto-gallinetto semi sommerso dalle foglie ingiallite.
    Luisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :))) grazie Luisa!! ormai mi tocca preparare la versione natalizia :)

      Elimina
  29. Adesso che ho scoperto il tuo blog ho un arretrato pazzesco su delle ottime ricette che proponi!! Tra l'altro sono spesso a Monza e credo che presto/tardi dovrò trasferirmi proprio lì!!! Magari ci si vede per un caffè per conoscersi :D
    Silvia (ti ho chiesto l'amicizia su FB :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia!!! Ma che piacere vederti qui! Mi piacciono queste contaminazioni tra blog :))
      E senti, a sto punto allora rimango in trepidante attesa per le tue recensioni su Monza e dintorni ok?!
      E vada per il caffè, ma solo se il posto lo sceglio tu ;)))
      a presto
      Vale

      Elimina
  30. ciao Vale come stai, mi sembra in ottima forma, no?
    In effetti si passa dall'autunno alla primavera e viceversa nel giro di un giorno... Il seitan non l'ho mai provato, se mi viene in mente di farlo seguirò i tuoi consigli.
    A proposito delle zuppe è difficile farne a meno quando inizia il frescuccio. a prestooo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Stefania!! sisisi direi che non mi lamento :))
      e in effetti sono gli sbalzi che mi destabilizzano..
      mi tocca passare dalla zuppa al gazpacho nel giro di 24 ore ;)
      a presto!

      Elimina