mercoledì 10 luglio 2013

Non chiamateli gnocchi alla romana


Ingredienti per 2 persone (ma anche 3):

200 gr di farina di lenticchie verdi
500 ml di acqua
una manciata di foglie di basilico
una manciata di mandorle tostate
sale e olio qubi.

Non chiamateli gnocchi alla romana.
Perchè infatti non c'entrano niente.

Ve lo dico, ci sono un po' di cose che devo fare da tempo e che mi voglio levare dalla lista dei to-do prima che torni un altro settembre e io rinizi con le solite menate dei rimorsi rimpianti buoni propositi e bla bla bla.
Che sono estremamente pigra e che mi nasconda sempre dietro al "sono sempre presissima" già lo si era capito, quindi nessuno si stupirà del fatto che a distanza di tre mesi io Finalmente pubblicizzi il Favoloso Fantasmagorico e Fantastico magazine con il quale collaboro ideato da quelle tre Fighissime donne quali sono Federica, Francesca e Fausta.
E non lo dico perchè ci sono pure le mie ricette e per far la solita lecchina di sta cippa, ma solo perchè è vero. 
Quindi, se non l'avete ancora sfogliato, prendetevi cinque minuti per leggere Threef, che tanto che non avete tempo non ci crede nessuno.

La seconda cosa che devo sottolineare è il contest di Siena. 
Riguardatevi dalla Patty il post, le scadenze e le info che se avete un blog e non partecipate poi vi meno.
E già che ci siete scaricatevi pure la App che trovate qui affianco.
Che non si poteva non fare dato che si sa che c'è una App per tutto.

La terza cosa riguarda questo post, che avevo promesso da mesi di dedicare alla mia amicollega, che chiamerò per comodità Sebastian (per non dire zampogna o vacca o bruttoculopeloso, nomignoli che usiamo abitualmente in modo affettuoso), che mi sopporta quotidianamente da oltre sei anni e che praticamente vedo più di mia madre.
E le dedico sto post non tanto perchè le voglio bene (ah ah ah. Credici), quanto perchè porcatroiasonoseicazzodianni, e dico S-E-I, che mangi i legumi come contorno all'hamburger solo perchè non ti sembrano un piatto! 
Ma perdio! Ma possibile che non hai ancora capito niente??! 
Nonostante tutti i link, i post, le spiegazioni che ti ho dato, com'è possibile che siamo ancora all'ABC??!
E quindi questo piatto è per te. 
E non il sole che splende a luglio e i cani e ogni cosa che c'è (a meno non ci si riferisca a scottature e merde).
E' per te un altro piatto unico light e completo (ma se ci metti un po' di cereali è meglio, anche se ormai dovresti saperlo) che ti farà sentire meno in colpa quando poi ti ammazzerai di kinder delice fredde di frigo.

Per preparare questi specie di...di? Gnocchi? Frisbee? Dischi volanti? Ho preso ispirazione dalla ricetta del pane e panelle che ho visto su un libro di Jamie Oliver che ho a casa.
Anche se il perchè io abbia in giro un volume di ricette della tradizione italiana scritto da un Inglese e per giunta abbia il coraggio di consultarlo, ancora mi sfugge.
Comunque, si diceva che ho visto la ricetta delle panelle. 
Però, non volendo friggere e non avendo in casa farina di ceci ma solo farina di lenticchie verdi (ciao Marcella Bella), ho tentato con quella.
Che non c'entra una mazza ma che fa tanto Nigella con cose del tipo: "eh, in questa ricetta ci vorrebbe il prezzemolo ma ho solo del basilico e ci metterò quello che tanto è verde uguale". 
Eh, Nigella, meno male che non avevi in casa solo chessò, un'azalea.

Per fare questi affari, mescolate 200 gr di farina di lenticchie con mezzo litro d'acqua (da aggiungere pian piano che sennò fa grumi) e un pizzico di sale.
Mettete tutto sul fuoco basso, in un pentolino ovviamente, e cuocete, sempre mescolando con una frusta, per circa 10/15 minuti fino a che il composto si addenserà tipo una polenta.
Se poi non avete mai fatto la polenta peggio per voi.
Togliete dal fuoco e versate il tutto da una qualche parte (io ho usato una teglia rettangolare da 26x20 cm foderata di carta forno) fino ad ottenere una roba alta circa un cm scarso. 
Per non dire 0,8 cm. 
Anche se poi pure 0,7 va bene.
Fate raffreddare per almeno una mezz'ora se è inverno e 45 min se è estate poi, usando un bicchiere un coppapasta uno stampino una tazza, ricavate dei tondi (i miei son da 5 cm di diametro).
Metteteli in una teglia leggermente unta d'olio e condite con quello che volete.
Io, che di norma opto per la dieta dissociata, nel senso che mi dissocio dalle diete, ho preparato una salsa frullando una manciata di foglie di basilico con olio extravergine e una manciata di mandorle tostate salate (se vi capitano sotto tiro, provate quelle del marchio Solidale Italiano che si trovano nelle botteghe Altromercato, che sono di una bontà suprema).
Ed ho poi aggiunto pomodorini, anche se questo lo si vedeva nella foto e non c'era bisogno di dirvelo.


30 commenti:

  1. A parte che mi fai sempre ridere, ma questi gnocconi mi garbano davvero! Anche la salsina mi stuzzica parecchio ;)
    ..e alla tua collega vuol dire che gli si farà un discorsino insieme, eh..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo sapevo che ti sarebbero piaciuti! Più vegan di così...si muore! ;))

      Elimina
  2. Ciao Cicciamerda!!
    cioè saresti tu quella che mi sopporta???? che coraggio...io ti sopporto 5 gg alla settimana 9 ore al gg + extra nel weekend...con tutti i tuoi smaronamenti sul bio/piatti/ricette/post/foto/contest/superchefstellatidistacippa...poi dì che non ti voglio bene!!
    Comunque era ora che mi dedicassi un post....visto che sono praticamente la co-fondatrice del blog....
    Sulla questione legumi mi rimetto alla clemenza delle altre blogger perchè tu non mi capisci anche se ho il sospetto che prenderò solo delle mazzate....
    Purtroppo (?) sono stata cresciuta con la convinzione che i legumi fossero un contorno e ad oggi (che convivo) ne sono ancora assolutamente certa, infatti propino spesso a Lui dei piattini tipo hamburger+fagioli oppure omelette con formaggio e prosciutto + piselli con patate e funghi (riesco a farci stare tutto in un unico piatto eh) o polpette + lenticchie...e Lui pare apprezzare molto...e se apprezza Lui...

    Per concludere se i legumi non fossero un contorno come mi spiegheresti lo zampone con le lenticchie e lo spezzatino con i piselli ????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. va che ho scritto che sei tu che mi sopporti!
      anche se in effetti ora che ci penso sarebbe il caso di fare una modifica.....

      e per l'ultima domanda: non ti rispondo. tanto so che non ti interessa davvero saperlo.

      Elimina
  3. :) i tuoi post mi fanno sempre ridere :) però non osare parlare male di Jamie, la sua passione e il suo amore basta per fargli fare quello che vuole: cinese, indiano, inglese, italiano,...

    Comunque va bene, non li chiamo gnocchi alla romana :P

    Marco di Una cucina per Chiama

    RispondiElimina
    Risposte
    1. noooo! e chi parla male??? sennò poi li senti tu tutti quelli che mi hanno regalato i libri pensando lo amassi.

      Elimina
  4. Sebastian mi ha quasi convinta con il punto sullo zampone. Bella ricettina, l'azalea non ci stava male... Porta un po' domani! Ciao carina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cibo ForMe....sei la mia seconda blogger preferita!!

      Elimina
  5. Sebastian, ma lo sai che l'abbinata proteine (animali) e legumi è proprio da evitare? Quando l'ho scoperto, giuro che anche io non ci ho dormito la notte ma adesso mi devi dire se la co-fondatrice di questo blog è tanto geniA al lavoro quanto lo è nello scrivere questi post. Perchè io l'adddddddoroooo
    PS: brava Vale. Gli gnocconi mi piacciono

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda Roberta io non proprio non riesco a capacitarmene che i legumi non siano un contorno...la Vale sta facendo crollare tutte le mie certezze!!

      Elimina
    2. Si ma diglielo che al lavoro sono anche più brava!!

      Elimina
  6. ....pare che in ufficio, o dove lavorate, vi divertiate parecchio....a me questi gnocchi piacciono, può esser un altro modo per fregare i figli e fargli mangiare legumi, che nel mio caso vengono sempre trasformati in polpette...come secondo piatto...unico...senza carne né altro...cri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. più che divertirci, diciamo che tentiamo di tenere alto il morale delle truppe ;)

      Elimina
  7. ma dai che non è mai morto nessuno se ha mangiato un pò di carne con i fagioli!!! :) e la carne non va più bene, la farina 00 nemmeno, e questo no e quello no... poi però tutte a comprare i biscotti per la colazione o i crecker da tenere in borsetta. perchè quelli, stiamo ben sicuri, che non li fanno con la farina 00 e nemmeno con la carne! e allora ci sentiamo che facciamo bene! Vero Vale che anche noi, che predichiamo sempre, sotto sotto, in realtà, compriamo tutto??? Perchè noi adoriamo Banderas. Ammettiamolo!! :P PS detto ciò, io adoro i legumi senza altre cose nei dintorini, quindi questi dischetti (hihihihi) credo proprio che li proverò! un bacino! sere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non volevo dirtelo, ma sappi che ho la dispensa piena di Simmenthal e insalatissima messicana da mangiarci assieme.
      ;)

      Elimina
  8. E dire che dalle mie parti siamo assolutamente abituati alla farina di ceci, avendo dato i natali alle panelle (ma che ne sa Jamie Oliver delle nostre panelle?!). Ma quella di lenticchie mi giunge inaspettata e mi apre un nuovo mondo di mani in pasta. L'unico problema sarà trovarla...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sai che è una scoperta recente pure per me?? Io la trovo nei soliti negozi noiosi bio..
      Ma tu, che hai trovato delle spezie più rare dell'unicorno fucsia, non ti fermerai mica davanti ad una semplice farina di lenticchie verdi eh??

      Elimina
  9. Io ti amo, se eri un uomo ti facevo la dichiarazione, ma sei una donna e ti tocca subirmi molesta come una mosca. Perché i tuoi post sono la cosa più divertente dopo la vista di qualcuno che cade o scivola o insomma si fa male di brutto, perché nessuno dico nessuno si trattiene dal ridere se vede uno cadere, e neanche lo aiuta, maledetto! La tua Sebastien (l'hai chiamata come il cane di Belle....ma che amica sei! ), deve avere una grande pazienza a combattere con una blogger salutista oltretutto. Ma anche io mi unisco al coro: mai legumi con la carne....che poi oltre a far salire il vostro acido urico e colesterolo, vi fanno sentire come Zeppelin nel giorno dell'inaugurazione. Pigliati tutti i miei bacini che ti arrivano noiosi come moscerini! A prestooooo.
    Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noooooo! E' Sebastian! Come il paguro della Sirenetta!!! O era un gambero?
      Quella bestia lì insomma.
      Anche se ormai nessuna di noi due si ricorda il perchè di sto soprannome...
      Forse per tutte le mattine in cui mi scassava le balle con la canzone "in fondo al mar"???
      Nel mentre che ci penso mi prendo tutti i baci ;)

      Elimina
  10. Sei davvero troppo tagliente e simpatica! W Marcella Bella e un grande mi piace a questa ricetta insolita e sicuramente gustosa!
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Alice!!! e pensa, sti gnocchi vanno benissimo anche per te! ;)

      Elimina
  11. Che tu e la Roby siate i miei idoli, ho già detto sino alla noia. Che tu sia sghiandata lo avevo intuito, ma ho avuto la conferma quando ho letto che hai come reference point una ricetta di Jamie Oliver per pane e panelle. Adesso manca solo che ci proponi un bel Pudding di ceci ispirato al ricettario del commissario Montalbano e abbiamo fatto bingo. Baciiiiiii PS - certo che Sebastian ha un gran culo, in quanto a colleghe... che invidia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il commissario ha fatto un ricettario Inglese e io non ce l'ho??!!!!!!!

      Elimina
  12. Che simpatia i tuoi post, mi ha fatto morire con "Eh, Nigella, meno male che non avevi in casa solo chessò, un'azalea." :D:D
    Bellissima e gustosa questa ricetta, mi piace, la proverò!
    Un bacio
    Letizia

    RispondiElimina
  13. I tuoi post sono sempre un intermezzo piacevolissimo in giornate frenetiche! Mi piace molto questa alternativa ai classici gnocchi alla romana, potrei provarla presto. Grazie dell'idea ;)

    RispondiElimina